Caricamento in corso...
22 dicembre 2008

Basso: ''Il Giro sarà una battaglia''

print-icon
bas

Ivan Basso, dopo due anni di stop per doping, torna alle corse con la maglia della Liquigas

Il varesino leader della Liquigas analizza il Giro del Centerario: ''Ogni tappa sarà durissima, la vittoria andrà costruita giorno per giorno. Sarà importante presentarsi al via in ottime condizioni, le Dolomiti nella prima settimana faranno selezione''

"Il Giro del Centenario sarà una sfida durissima, in cui ogni tappa rappresenterà una battaglia. Il successo finale a Roma premierà il corridore più attento e reattivo". Rientrato dal secondo ritiro di preparazione stagionale concluso in Spagna nello scorso weeekend, Ivan Basso ha svolto un'analisi approfondita sulla corsa rosa 2009.

"La vittoria finale andrà costruita giorno per giorno puntando ad acquisire vantaggio in ogni frazione e a non perdere terreno -ha proseguito il leader varesino del team Liquigas- Su 21 tappe soltanto due arrivi consentiranno ai pretendenti alla maglia rosa di amministrare le energie. Il tracciato presenterà appena due-tre salite oltre i 2000 metri di altitudine e questo renderà difficoltosa la gestione della corsa".

Basso, 31 anni, vincitore del Giro due anni fa, è poi sceso nel dettaglio delle frazioni ritenute decisive: "Le Dolomiti collocate insolitamente nelle fasi d'avvio imporranno di presentarsi al via da Venezia in eccellenti condizioni di forma per essere pronti ad attaccare. Il tappone di Pinerolo, con tanti colli che hanno segnato la storia del ciclismo ma senza arrivo in quota, non decreterà un probabile vincitore ma potrà indicare chi dovrà abbandonare ambizioni di vittoria finale".

Il leader della Liquigas ha poi tracciato un bilancio favorevole del collegiale svolto sulle strade iberiche di Benicasim: "Tra allenamenti intensi e l'introduzione di una dieta mirata siamo entrati realmente nel clima agonistico della nuova stagione. Anche la cronometro rosa di 61 chilometri delle Cinque Terre andrà preparata con cura su stradine strette. Vento, maltempo e cadute saranno ulteriori insidie da tenere presente nel corso di un impegno di tre settimane".

Tutti i siti Sky