Caricamento in corso...
24 dicembre 2008

Ciao 2008! Non solo calcio: i 12 momenti top dello Sport

print-icon
vis

Tanti i campioni nel 2008 sportivo: da Valentino Rossi a Lewis Hamilto, passando per Michael Phelps e Federica Pellegrini, concludendo con Rafael Nadal e Usain Bolt

MEMORIA DI UN ANNO. Dall'annullamento della Dakar alle strepitose vittorie di Bolt, Phelps, Vezzali, Pellegrini alle Olimpiadi di Pechino. L'ottavo Mondiale di Valentino Rossi, il trionfo di Hamilton, il ritorno di Armstrong, la gloria di Nadal

Il 2008 sta per finire. Dall'annullamento della Dakar a Hamilton campione passando per il sesto titolo in Moto GP di Valentino Rossi, l'esplosione di Bolt e il titolo iridato di Alessandro Ballan. Ecco i dodici momenti, mese dopo mese, da ricordare.

GENNAIO - Il 4 gennaio gli organizzatori della Dakar annunciano l'annullamento dell'edizione 2008. L'ufficializzazione arriva dalla capitale portoghese, dove il 5 era in programma la partenza. Decisive le pressioni esercitate sugli organizzatori da parte del Governo francese dopo l'uccisione in Mauritania di
quattro turisti la vigilia di Natale. Le minacce dei terroristi si erano intensificate nelle ultime ore e anche uno spostamento del percorso si è rivelato impossibile, visto che proprio in Mauritania erano stati programmati nove giorni di gara. Per la Dakar, nata nel 1979, si tratta del primo annullamento della storia. L'edizione 2009 della corsa si disputa in Argentina e Cile: partenza il 3 e arrivo il 18 gennaio a Buenos Aires.

FEBBRAIO - Il 17 febbraio Armin Zoeggeler vince la sua settima Coppa del Mondo di slittino su pista artificiale. Dopo la mezza delusione dei Mondiali di Oberhof (quinto posto), sono giunti il successo agli Europei e il settimo sigillo, ottenuto grazie al secondo posto nell'ultima prova di Sigulda, in Lettonia. L'Arma dei carabinieri lo premia il 5 febbraio per 'meriti eccezionali' con il grado di vice brigadiere, cui l'altoatesino giunge grazie ad un bottino incredibile, che gli vale il soprannome di Cannibale. In carriera, il trentaquattrenne di Merano ha vinto due ori olimpici (Salt Lake City 2002 e Torino 2006), un argento (Nagano 1998) e un bronzo (Lillehammer 1994), sette Coppe del Mondo  (1998, 2000, 2001, 2004, 2006, 2007 e appunto 2008), cinque medaglie d'oro ai Mondiali (1995, 1999, 2001, 2003, 2005), due quelle d'argento (2000 e 2007). Agli Europei due ori (2004 e 2008), un argento e 3 bronzi.

MARZO - Gran finale della Coppa del Mondo di sci a Bormio e festa Italia/Usa. Successi azzurri. Denise Karbon vince la coppa di gigante, Manfred Moelgg si aggiudica quella dello slalom. Se per la sciatrice di Castelrotto, capace di vincere cinque giganti in stagione, le finali sono poco più di una passerella, per Moelgg è una vera e propria impresa. Al finanziere di San Vigilio di Marebbe basta il sesto posto tra i pali stretti per scavalcare in classifica Jean-Baptiste Grange. Il francese combina un pasticcio e chiude con dieci punti di ritardo. Festa anche per gli Usa a Bormio. Dopo 25 anni gli Stati Uniti vincono la Coppa del Mondo di sci sia nella classifica maschile che in quella femminile. Bode Miller e Lindsey Kildow Vonn si ripetono lì dove nel 1983 riuscirono Phil Mahre e Tamara McKinney. Per Miller si tratta della seconda sfera di cristallo in carriera.

APRILE - Il 20 Damiano Cunego vince l'Amstel Gold Race battendo nell'ordine Frank Schleck, Alejandro Valverde e Davide Rebellin. Il veronese appare il migliore in cima al Cauberg in quello che sarà il preludio di un'ottima stagione. Nelle corse di un giorno il corridore di Cerro Veronese si esalta, conquistando l'argento ai Mondiali di Varese e centrando la terza affermazione al Giro di Lombardia.

MAGGIO - Il 31 il mondo scopre il giamaicano Usain Bolt, che all'Icahn Stadium di New York corre i 100 metri in 9'72, abbassando di 0'02 il precedente limite del connazionale Asafa Powell. A nemmeno ventidue anni il giamaicano da' un assaggio di quello che saprà fare alle Olimpiadi di Pechino: diviene il più giovane primatista di tutti i tempi con cronometraggio elettronico, scalzando Jim Hines (9'95 a Citta' del Messico 1968).

GIUGNO - Il Montepaschi Siena vince per il secondo anno consecutivo la Serie A di basket. La squadra di Simone Pianigiani batte 4-1 la Lottomatica Roma e torna a sorridere dopo la sconfitta subìta a maggio nella Final Four dell'Eurolega maschile di basket per mano del Maccabi Tel-Aviv (92-85). I toscani chiudono al terzo posto, battendo il Tau Vitoria (97-83). Siena dimostra nuovamente di non avere avversarie sui parquet italiani.

LUGLIO - Il 6 Rafael Nadal vince il torneo di Wimbledon. Il tennista spagnolo s'impone al quinto set su Roger Federer, che dopo cinque successi consecutivi perde il predominio sull'erba londinese. Lo svizzero dovrà cedere al più giovane collega anche la testa del ranking Atp dopo quattro anni di dominio assoluto. Oltre al torneo di Wimbledon, il mancino di Manacor nel 2008 ha vinto il Masters Series di Monte Carlo, il torneo di Barcellona, il Masters Series di Amburgo, il Roland Garros (quarto successo di fila), il torneo del Queen's, il Masters Series in Canada e la medaglia d'oro alle Olimpiadi di Pechino.

AGOSTO - L'Italia conquista 28 medaglie alle Olimpiadi di Pechino (8 ori), che vedono l'esplosione nella velocità di Usain Bolt (oro e record nei 100 m, 200 m e 4x100 m), la conferma dell'astista russa Yelena Isinbayeva (oro e record con 5.05) e il dominio di Michael Phelps. Lo statunitense si aggiudica otto ori, centrando sette record del mondo tranne nei 100 farfalla, vinta per un solo centesimo e unica in cui lo statunitense non ha stabilito un primato mondiale. Un'impresa riuscita, invece, nei 400 misti (4'03'84), 4x100 stile (3'08'24), 200 stile (1'42'96), 200 farfalla (1'52'03), 4x200 stile (6'58'56) e 200 misti (1'54'23). Sono anche le Olimpiadi di Valentina Vezzali, che a Pechino conquista il terzo oro consecutivo nel fioretto individuale, e Federica Pellegrini, oro e record del mondo sui 200 stile.

SETTEMBRE - Alessandro Ballan si aggiudica la prova in linea ai Campionati del Mondo di ciclismo disputati a Varese. Per Paolo Bettini, alla ricerca del tris iridato, si tratta dell'ultima corsa della carriera. L'unica punta dell'Italia si trova strettamente marcato da Germania, Belgio e Spagna, e decide di dare il via libera a Davide Rebellin, Damiano Cunego e, appunto, Ballan. L'allungo del corridore di Castelfranco Veneto a circa tre chilometri dalla fine è irresistibile e lascia i compagni di fuga attoniti. Ballan taglia il traguardo con un braccio verso il cielo, per Franco Ballerini, direttore tecnico delle Nazionali, è il terzo oro iridato consecutivo tra gli uomini.

OTTOBRE - Il 26 ottobre, con il terzo posto nel Gp della Comunità Valenciana, Valentino Rossi ha stabilito il record di punti conquistati in una stagione: 373 frutto di 9 vittorie, 5 secondi e 2 terzi posti. Il pilota della Yamaha ha così migliorato il precedente primato, che peraltro gli apparteneva, di 367 punti stabilito nel 2005 ed eguagliato lo scorso anno da Casey Stoner. Rossi ha anche eguagliato il record di podi in una stagione: 16 come nel 2005, anno del suo primo titolo con la Yamaha, e nel 2003 con la Honda. Per Rossi il suggello di una stagione esaltante con il sesto titolo iridato nella MotoGP, l'ottavo in carriera dopo quelli in 125 e 250. A Motegi il pesarese veste una maglietta con scritto 'Scusate il ritardo'. Ciclismo: Lance Armstrong sarà al via del prossimo Giro d'Italia. Il texano, vincitore per sette volte del Tour de France, non ha mai peso parte al Giro d'Italia. Armstrong ha annunciato lo scorso 24 settembre il ritorno all'attività per il 2009 a tre anni dal ritiro, correrà per la formazione kazaka dell'Astana, che allinea, fra gli altri, lo spagnolo Alberto Contador, vincitore dell'ultimo Giro.

NOVEMBRE - Il 2, nell'ultimo Gp stagionale a San Paolo, Lewis Hamilton diventa il più giovane campione del mondo di F1 della storia. A 23 anni, 9 mesi e 26 giorni migliora il primato che apparteneva a Fernando Alonso: lo spagnolo, nel 2005, aveva conquistato il titolo con la Renault a 24 anni, 1 mese e 27 giorni. L'ultimo giro del GP del Brasile è emozionante: Felipe Massa taglia il traguardo vincitore mentre Hamilton è sesto, il brasiliano è campione del mondo. Ma alla penultima curva, la Toyota di Timo Glock rallenta vistosamente per la pioggia iniziata a cadere sul circuito di Interlagos. Hamilton sale al quinto posto che gli regala il Mondiale per un solo punto. Atletica: sono il giamaicano Usain Bolt e la russa Yelena Isinbayeva i vincitori del premio di Atleta dell'anno per il 2008 assegnato ogni anno dalla Iaaf, la Federazione mondiale di atletica.

DICEMBRE - Italia da record agli Europei di nuoto in vasca corta di Fiume. Gli azzurri chiudono con cinque medaglie d'oro, cinque d'argento e otto di bronzo: in quattro giorni i nuotatori italiani stabiliscono 41 record assoluti, fra cui quattro mondiali e cinque europei. A dicembre si esalta in vasca corta Amaury Leveaux. Il francese stabilisce il 6 dicembre, nel corso dei campionati nazionali, il record del mondo dei 50 metri farfalla uomini con 22'29. L'11, nel corso degli Europei di Fiume, nuota in 20'80 i 50 sl, record europeo, lo stesso giorno si migliora con 20'48 (record del mondo). Il giorno successivo vince la seconda semifinale dei 100 stile libero con il tempo di 45'12, record mondiale. Il 13 conquista la medaglia d'oro nei 100 stile, abbassando nuovamente il primato (44'94). Il giorno dopo Leveaux migliora il tempo fatto segnare ad inizio dicembre sui 50 farfalla: nuota in 22'18.

Tutti i siti Sky