Caricamento in corso...
26 settembre 2016

E' morto Arnold Palmer, ha reso popolare il golf

print-icon

Il mondo dello sport saluta il campionissimo che ha contribuito a rendere celebre uno sport considerato in passato di nicchia. The King è morto a 87 anni per problemi cardiaci nella notte tra domenica e lunedì. Il ricordo di Tiger Woods e Barack Obama

Arnold Palmer, l'uomo che rese popolare il golf portandolo per primo dai country club alla televisione, icona e leggenda di tutti gli appassionati di questo sport, è morto a Pittsburgh a 87 anni, per problemi cardiaci. Lo ha reso noto Alastair Johnson, Ceo della Arnold Palmer enterprises, la società che aveva fondato per gestire a favore dello sport e dell'impegno filantropico il suo enorme patrimonio, pari a 675 milioni di dollari.

Ha vinto moltissimi tornei e competizioni sia nel Pga Tour che nel Champions Tour a partire dal 1955. Soprannominato "The King" non solo per i suoi primati sportivi ma anche per la sua eleganza e umanità, del golf è stato anche un innovatore. Tra i primi a piangerne la scomparsa, Tiger Woods: "Grazie Arnold per la tua amicizia, i consigli e un sacco di risate", ha twittato. "La tua filantropia e umiltà - ha aggiunto - sono parte della tua leggenda. Sarà difficile immaginare il golf senza di te".
 

Anche il presidente Barack Obama ha voluto ricordare il Re, l'uomo straordinario e generoso con gli altri. Il tutto corredato da una bellissima foto nella sala ovale della Casa Bianca.

Anche Rory McIlroy con un tweet, ha voluto ricordare i momenti speciali vissuti con "un vero pioniere per il nostro sport" a Bay Hill.

Tutti i siti Sky