Caricamento in corso...
19 marzo 2017

Prende 163 colpi, campionessa ultimate fighting sfigurata

print-icon
lan

La svedese Lansberg durante l'incontro vinto contro la Pudilova (Foto Twitter da @TimWMMAToday)

Polemica nel Regno Unito dopo che Lina Lansberg, atleta della Ultimate Fighting Championship, arte marziale in cui è permesso quasi ogni genere di colpi, ha vinto contro la ceca Pudilova: sangue, arcate sopraccigliari gonfie e uno zigomo in condizioni critiche. Le sue foto prima e dopo l'incontro. E quei video in ambulanza postati su Instagram...

Donne che combattono, al punto da rimetterci i connotati. E' polemica nel Regno Unito, ripresa da 'media' spagnoli e brasiliani, dopo che la svedese Lina Lansberg, 'vamp' della Ultimate Fighting Championship, arte marziale in cui con mani e piedi è permesso quasi ogni genere di colpi, ha vinto il match che l'ha opposta alla ceca Lucie 'Bullet' Pudilova sul ring della 02 Arena a Londra. A destare sensazione non è stato tanto il verdetto con cui la svedese è stata dichiarata vincitrice, fischiato a lungo dal pubblico e giudicato ingiusto dalla stessa Lansberg, quanto le sue condizioni al termine dell'incontro.

Un post condiviso da Lina Länsberg (@linalansberg) in data:

Il volto da modella della campionessa, centrato per 163 volte dalle bordate dell'avversaria, era coperto dal sangue, con le arcate sopraccigliari gonfie e uno zigomo in condizioni critiche, e il confronto tra il prima e il dopo è stato a dir poco impressionante.

La Lansberg ha postato su Instagram il video del suo viaggio in ambulanza, i connotati sfigurati e un bacio ai fan, suscitando scalpore e oltre 176 mila visualizzazioni: i suoi fan gli augurano "di guarire presto", qualcuno invoca su di lei "la benedizione di Dio". Ma l'eco sui media internazioni, dal Mirror, ad As, è ampia.

From the bortom of my heart... #ufclondon #victory #vip #sirens

Un post condiviso da Lina Länsberg (@linalansberg) in data:

Tutti i siti Sky