Caricamento in corso...
28 novembre 2016

Atlantico, Soldini e Maserati a caccia dell'Aliseo

print-icon
mas

Il velista milanese, con il suo Maserati Multi70, si è lasciato alle spalle la seconda notte di regata alla RORC Transatlantic Race. "Stasera entrerà un bel vento che ci accompagnerà per le prossime 500 miglia verso Ovest" 

Temporali, vento instabile e punte di velocità a 38 nodi. Giovanni Soldini con Maserati Multi70 si è lasciato alle spalle la seconda notte di regata alla RORC Transatlantic Race e, alla longitudine di Capo Verde, procede nella sua corsa verso Nord per agganciare l'Aliseo. A bordo c'è soddisfazione per la continua sperimentazione sull'assetto di volo oceanico, come ha confermato lo stesso Soldini: "La barca va bene: stanotte abbiamo volato per un paio d'ore nel buio più completo. Volare tra le onde dell'Atlantico a 33/36 nodi senza neanche uno spicchio di luna è abbastanza stressante, ma siamo contenti di come rispondono i foil con l'onda lunga dell'oceano".

Al momento la situazione meteo in Nord Atlantico vede per Maserati Multi70 ancora un flusso d'aria debole da N/NE che non supera i 15 nodi. Le prossime ore saranno decisive per il multiscafo italiano, che si trova a 170 miglia dagli americani di Phaedo3che hanno optato per la rotta a Sud e che navigano con 15 nodi di vento da E/SE.

"Stiamo cercando di passare una bolla di poco vento per posizionarci ancora più a Nord - prosegue Soldini - dove stasera entrerà un bell'Aliseo che ci accompagnerà per le prossime 500 miglia verso Ovest. Purtroppo siamo più lenti del previsto mentre Phaedo3 a Sud ha più vento di quello che ci aspettavamo, ma ora dovrà per forza salire a Nord per evitare il buco senza vento che si trova davanti. Ci dovremmo incrociare tra un paio di giorni". 

Tutti i siti Sky