Caricamento in corso...
22 marzo 2017

WWE, Bray Wyatt: "A Wrestlemania rimarrò campione"

print-icon
Bra

Bray Wyatt in esclusiva a Sky: "Mi confermerò campione"

Il wrestler statunitense a Sky racconta le sue sensazioni in vista del main event di aprile e aggiunge: "Se potessi aggiungerei Andrè the Giant al mio gruppo"

Bray Wyatt è un personaggio indecifrabile. Lo chiamano guru, predicatore, folle. Ma anche campione WWE. Un titolo che ha conquistato dopo un lungo inseguimento e che si appresta a difendere a WrestleMania 33, in diretta e in esclusiva con commento in italiano su Sky Primafila nella notte tra domenica 2 e lunedì 3 aprile alle 01.00. A contendergli la corona c’è addirittura un suo ex discepolo, Randy Orton, entrato nel clan per distruggerlo dall’interno e ora deciso a sferrare il colpo decisivo.

Bray, se potessi inserire nel tuo gruppo di seguaci un lottatore del passato chi sceglieresti?
"Prenderei sicuramente Andrè the Giant. Con la sua forza e la sua stazza non ci sarebbe nessuno in grado di fermarci".

Prima di WrestleMania ci sarà la cerimonia della Hall of Fame dove anche quest’anno dei combattenti leggendari entreranno nella “sala della gloria”. Tra coloro non ancora premiati con questa onorificenza, tu chi suggeriresti per una delle prossime edizioni?
"Ce ne sono tanti. Per quest'anno la mia attenzione è principalmente sui Rock’n Roll Express, accompagnati dal vulcanico manager Jim Cornette. Per quanto riguarda il futuro mi piacerebbe che venisse premiato IRS, conosciuto anche come Mike Rotunda".

Nel corso degli anni sei stato tradito da molti. Giusto per fare qualche nome: Daniel Bryan, Luke Harper, Randy Orton. Non credi di avere delle responsabilità per tutti questi voltafaccia
"No, nessuna. Questa gente ha iniziato a provare gelosia nei miei riguardi, acredine per il mio successo. E tutti loro hanno pagato o pagheranno per il peccato del loro tradimento".

A WrestleMania 32 il tuo gruppo è stato malmenato da The Rock. A WrestleMania 31 hai perso contro The Undertaker mentre a WrestleMania 30 le hai buscate da John Cena. Cosa intendi fare per sovvertire questo trend negativo e sconfiggere Randy Orton nell’edizione di quest'anno?
"E' inutile rivangare il passato. Io entrerò nel ring come campione e ne uscirò come tale. Non mi importa quello che è successo nelle altre edizioni. Ora è il mio momento e nessuno può fermarmi".

Tutti i siti Sky