Caricamento in corso...
23 gennaio 2016

Scherma, l'Italia della spada qualificata per Rio. Navarria d'oro

print-icon
sch

Gli spadisti azzurri vittoriosi a Heidenheim

Gli Azzurri vincono la prova di Coppa del Mondo a Heidenheim in Germania battendo in finale l'Ucraina con il punteggio di 30-28. A Barcellona successo anche per Maria Navarria che sconfigge in finale la francese Rembi 13-12

L'Italia di spada maschile stacca il 'pass' per Rio. La certezza matematica arriva dopo la stoccata di Marco Fichera che conclude sul 40-39 la finale contro la Francia che vale il successo nella prova a squadre della tappa di Coppa del Mondo di spada maschile ad Heidenheim. Straordinaria cavalcata azzurra che, dopo il 4° posto ai Mondiali di Mosca, colleziona il 3° posto a Berna, il 2° a Tallin ed adesso finalmente il gradino più alto del podio sulle pedane tedesche.

Il successo sancisce la matematica certezza della conquista del "posto Nazione" ai Giochi Olimpici che vale anche la possibilità di avere tre atleti azzurri nella prova individuale dell'arma senza convenzione. Dopo aver esordito nel tabellone delle 32, superando l'Australia col punteggio di 44-29, gli azzurri hanno vinto per 35-34 la sfida contro il Kazakhistan. Ai quarti di finale i quattro spadisti italiani hanno superato i vice Campioni del Mondo della Corea del Sud, col punteggio di 34-30, per poi avere la meglio in semifinale della squadra iridata in carica, l'Ucraina, col punteggio di 30-28.



Ma la giornata d'oro della scherma azzurra si arricchisce anche del successo di Mara Navarria che inizia il 2016 così come aveva concluso il 2015: vincendo. A Barcellona l'azzurra regala uno straordinario 'bis' primeggiando in Coppa del Mondo, così come aveva fatto a dicembre sulle pedane di Doha. L'ultimo assalto contro la francese Lauren Rembi si è infatti concluso al minuto supplementare, con l'azzurra capace di piazzare la stoccata del 13-12, dopo che era riuscita a rimontare da un passivo di ben tre stoccate a meno di un minuto dalla fine del tempo regolamentare. La "cavalcata" di Mara Navarria era iniziata con il successo all'esordio di giornata contro la sudcoreana YuJinsil per 15-7, e successivamente aveva vinto per 15-7 il match contro l'altra romena Simona Gherman per 15-14, per poi superare l'estone Kristina Kuusk col punteggio di 15-11. Ai quarti era poi giunta la vittoria contro la tedesca Alexandra Ndolo per 15-9.

Tutti i siti Sky