Caricamento in corso...
11 ottobre 2008

Siena ha una missione: "Vincere tutto"

print-icon
sie

Il Montepaschi Siena e il suo pubblico festeggiano la Supercoppa italiana 2008

I campioni d'Italia del Montepaschi impegnati nella prima giornata a Cantù. Il capitano Stonerook: "Molte squadre hanno tanti soldi, ma siamo comunque competitivi in Italia e in Europa". LA SERIE A E' IN DIRETTA SU SKY

IL BASKET SU SKY. SFOGLIA LA GUIDA TV

La corsa della Montepaschi al suo terzo scudetto consecutivo riparte da Cantù. Nella prima giornata di campionato in Brianza i campioni d'Italia recuperano la stella McIntyre, che si era infortunato al ginocchio in Supercoppa. Gli ex di turno sono Kaukenas e Stonerook, il capitano senese, che fissa gli obiettivi della nuova stagione: "Molte squadre hanno tanti soldi, ma penso che siamo ancora tra le migliori in Italia e in Europa. Il nostro obiettivo è vincere tutto: la Coppa Italia, il campionato, l'Eurolega. Conquistare tre scudetti in fila significherebbe entrare nella storia del basket italiano. Se dovessimo poi vincere in Europa sarebbe molto importante per tutti". Pensando all'obiettivo europeo, il presidente senese Ferdinando Minucci ha aperto la stagione dichiarando: "Se qualcuno pensasse che Siena è soddisfatta si sbaglia. Abbiamo ampi margini di miglioramento e i due ritocchi che abbiamo fatto quest'anno alla nostra formazione, Domercant e Finley, potranno aiutarci ad evitare di ripetere quello che abbiamo sbagliato e fare ancora meglio rispetto allo scorso anno".

Cauto, come sua abitudine, l'approccio del tecnico Simone Pianigiani al nuovo campionato: "Dovremo stare molto attenti fin dall'inizio perche' quello che sta per cominciare sara' un campionato duro. Un torneo a 16 squadre significa che il confine per entrare nei play off diventa minimo e tutte si daranno battaglia fino all'ultima giornata. Avremo bisogno di molta umiltà per affrontare qualsiasi avversaria. Tutte le squadre si sono rinforzate, percio' dovremo essere pronti e concentrati, a partire dalla partita di Cantù.

Sulla prima avversaria senese, il tecnico mette in guardia: "Un quintetto eccellente dal punto di vista atletico, ma anche per la propensione offensiva. Dei quattro americani Elder e Pinkney sono molto esperti, mentre i due rookies Gaines e Rich hanno numeri molto interessanti. Poi c'à l'esperienza nel nostro campionato di Tourè per completare il quintetto e Mazzarino a rappresentare la qualita' che puo' uscire dalla panchina, con Zacchetti e Lydeka a rendere completo il pacchetto lunghi. E' una squadra che ha grande potenziale e che propone difficoltà di marcatura non comune, anche per l'atipicita' dei lunghi titolari. Cantu' ha fatto un buon precampionato e ha già un'identita' tecnica ben definita che potra' metterci in difficoltàse non saremo in grado di dare il meglio di noi stessi".

Tutti i siti Sky