Caricamento in corso...
30 ottobre 2008

Siena e Roma danno spettacolo, Avellino sconfitto a Tel Aviv

print-icon
jan

Mcintyre alle prese con Janavicius durante Zalgiris-Montepaschi, vinta da Siena per 93-67

EUROLEGA/2a GIORNATA. I campioni d'Italia si sono imposti 93-67 a Kaunas contro lo Zalgiris e restano a punteggio pieno, i capitolini superano 85-71 lo Juventut Badalona. Campani sconfitti a Tel Aviv 90-83 dai vicecampioni d'Europa dopo una prova generosa

INTERVIENI NEL FORUM DEL BASKET

La Montepaschi Siena vince 67-93 a Kaunas nella seconda giornata di Eurolega, riuscendo a sorpassare i padroni dello Zalgiris e poi a travolgerlo solo nell'ultimo quarto e mezzo di gioco. Nel primo tempo i campioni d'Italia avevano sofferto molto in difesa i lunghi di casa, reggendosi sulla buona prova dei suoi due lituani, Lavrinovic e Kaukenas. La svolta sul 50-43 al 22', stringendo da qui in poi le maglie in difesa (solo 7 punti subiti nei successivi dieci minuti) e scappando in contropiede fino al 57-74 al 32', cresciuto poi fino al più 26 finale con la progressiva crescita di rendimento anche di giocatori come Sato, McIntyre, Stonerook e Domercant che non avevano brillato in precedenza. Per Siena 27 punti di un incontenibile Rimantas Kaukenas, a cui si sono aggiunti i 18 di Romain Sato e i 15 di Ksistof Lavrinovic. Nella classifica del gruppo B, il Montepaschi resta a punteggio pieno a quota 4 punti, mentre lo Zalgiris resta fermo a due.

Seconda sconfitta in due gare per l'Air Avellino in Eurolega. La squadra di Zare Markovski si batte come può, ma cade sul parquet del Maccabi Haifa, vicecampione in carica: il finale dice 90-83 per gli israeliani, che hanno in Carlos Arroyo la loro stella e miglior realizzatore con 20 punti. La differenza tra le due squadre emerge nella ripresa: il Maccabi corre e incanta in attacco, Avellino pasticcia molto in attacco concedento molto agli avversari. I padroni di casa scappano sul +22 in un terzo periodo da incubo per l'Air, chiuso sotto 54-73. Marcus Brown e compagni non rallentano nell'ultimo parziale: Trevis Best porta gli irpini a -13, ma il Maccabi chiude il match sul 90-83. Per la squadra di Tel Aviv il migliore è Carlos Arroyo, che mette a referto 20 punti e 8 assist, mentre tra le file dell'Air è Chris Warren il top scorer (20 anche per lui). Avellino esce sconfitta, ma può essere soddisfatta della propria prestazione.

La Lottomatica di coach Repesa conquista il primo successo in Eurolega battendo la Joventut di Badalona 85-71 grazie alle prestazioni super di Jaaber e Becirovic, autori rispettivamente di 17 e 15 punti. Gara sul filo dell'equilibrio tra Lottomatica Roma e la Juventut di Badalona: i capitolini partono fortissimo, con un parziale di 10-0 firmato da Datome, Jennings e Brezec. L`ingresso di Hernandez-Sonseca e le prodezze di Mensah-Bonsu segnano la svolta nell'attacco della Juventut che riesce a chiudere addirittura avanti il primo quarto di un punto (18-17). Le due squadre non convincono nemmeno nel secondo: Becirovic e Hutson non riescono a cambiare marcia, mentre dall'altra parte il lungo ex-Treviso continua a dominare sotto canestro. La seconda frazione vede gli spagnoli avanti 39-37. Roma cerca più ritmo in attacco: De La Fuente e Becirovic con due triple svegliano la Lottomatica, che si scatena in contropiede con Gigli. Roma vola anche a +17 grazie anche al'apporto di Becirovic, Brezec e Hutson. Jaaber con una tripla sulla sirena chiude il terzo quarto sul 68-51. Repesa pesca a piene mani dalla panchina e Badalona torna a -7: Andre Hutson, partita molto solida la sua, prova a ristabilire le distanze e far salire di colpi i suoi in difesa. Roma stringe i denti nel finale e conduce in porto la prima vittoria stagionale in Eurolega: finisce 85-71, grazie alle grandi prestazioni di Jaaber (17) e Becirovic (15).

Tutti i siti Sky