Caricamento in corso...
29 novembre 2008

Furia Treviso: Cantù travolta 89-65

print-icon
ben

La Benetton travolge nell'anticipo la NGC Cantù. Al PalaVerde finisce 89-65

SERIE A/ANTICIPI 8a. Al PalaVerde, la Benetton conquista la quinta vittoria stagionale. Bene anche la Gmac Bologna che supera 64-56 la Carife Ferrara. Domenica, in diretta su SKY, Roma-Virtus Bologna (ore 12) e Caserta-Udine (ore 21)

INTERVIENI NEL FORUM DEL BASKET

BENETTON TREVISO - NGC CANTU'
89-65
Parziali: 23-19, 42-30, 74-49


La Benetton basket batte l'NGC Cantù per 89-65, conquistando così la quinta vittoria stagionale, la quarta al Palaverde su altrettante giocate. Dopo il successo di Eurocup di martedì ad Instambul sul Besiktas, la squadra di coach Mahmuti prepara così la meglio la sfida alla corrazzata russa Khimki, di scena martedì al Palaverde. Risultato quasi mai in discussione tra biancoverdi e canturini: il solco decisivo è scavato nel terzo quarto (chiuso sul 74-49) grazie ad un grande Gary Neal (per lui 25 punti, 4/6 da due e 5/9 da 3).

GMAC BOLOGNA-CARIFE FERRARA 64-56

Parziali:14-10, 29-22, 49-35


Si è sciolta la Carife Ferrara  davanti a una Gmac Bologna certo non irresistibile, ma che  contro la pessima prova della squadra di Valli poteva fare poco  altro che vincere. Due punti che, tuttavia, fanno comodo alla Fortitudo, pescati  senza particolari meriti nella serata in cui il pubblico del  PalaDozza ha riabbracciato un vecchio protagonista,  l'acclamatissimo Gregor Fucka, tornato a Bologna, anche se non  al meglio della condizione. E in cui probabilmente ne ha  scoperto uno nuovo in Dj Strawberry, che ha debuttato in  campionato con 21 punti, entrando in campo gettandosi per terra  per recuperare un pallone, gesto che gli ha fatto guadagnare per  sempre il cuore dei tifosi fortitudini. Un jolly pescato,  peraltro, in una serata in cui erano fuori per infortunio sia  Lamma sia Bagaric e con Woods non al top della condizione,  rimasto in campo solo 11 minuti senza incidere. La sfida emiliana fra la Carife e la Fortitudo, per la prima  volta in serie A, non ha certo riservato grandi soddisfazioni  agli amanti del bel basket. E il punteggio finale piuttosto  basso (64-56) è stato più l'effetto degli attacchi svagati e  della valanga di palle perse che di difese attente: la Fortitudo si è mangiata 31 palloni, con Huertas che da solo ne ha persi 9  e Gordon 6. Anche Ferrara non è stata da meno, con 29 perse. Ferrara ha provato a rincorrere la Gmac ed e' rimasta più o  meno in partita fino all'affondo, a cavallo del terzo e  dell'ultimo quarto quando Strawberry, Mancinelli (13) e Huertas  (16) hanno dato giusto quel colpetto di gas che ha portato la  squadra di Sakota a quella distanza che la Carife non poteva  recuperare, nonostante la volenterosa sostanza di Ebi (17 punti)  e il talento intermittente di Collins (16).

Tutti i siti Sky