Caricamento in corso...
13 dicembre 2008

Eldo super, la Virtus deve arrendersi

print-icon
eld

La Eldo si aggiudica l'anticipo della 10a giornata contro la Virtus per 78-68

SERIE A/ANTICIPO 10a. Dopo 4 vittorie di fila, Bologna si ferma a Caserta. Gara in archivio sul 78-68. Domenica, in diretta su SKY, Fortitudo-Air (ore 12) e Scavolini-Premiata (ore 21)

ELDO CASERTA – VIRTUS BOLOGNA 78-68

Si ferma a quattro vittorie consecutive la serie positiva della Virtus Bologna in campionato. Gli emiliani, nell'anticipo della decina giornata di serie A, sono battuti 78-68 dalla Eldo a Caserta: è la prima sconfitta dell'era Boniciolli, sulla panchina della Virtus dal 10 novembre. Con questa vittoria Caserta sale a 8 punti in classifica mentre la Virtus vede fermarsi la rincorsa alla capolista Siena (4 i punti di differenza in attesa dell'impegno di domani contro Rieti dei toscani). E' stata una vittoria sofferta quella dei campani, partiti non benissimo, addirittura sotto di undici punti ad inizio partita (18-7 a circa 1' dalla fine del primo quarto), ma poi capaci di recuperare grazie soprattutto ad un ottimo Foster e ad un ottimo Di Bella, ex Virtus Bologna, che nel finale segna addirittura 9 degli 11 punti messi a referto. La Eldo riscatta così il ko interno di mercoledi' nel recupero con la Scavolini Pesaro pur dovendo fare ancora una volta a meno di Guillermo Diaz. In avvio è Roberto Chiacig, per Bologna, ad aprire le marcature con un canestro da due punti. In un attimo La Fortezza vola sull'11-3 (canestro da tre di Boykins) e poi sull'18-7 con Vukcevic che realizza una tripla. Foster prima, Michelori poi rendono meno pesante il divario di fine quarto, 18-11. Se Foster è l'autentico trascinatore di Caserta nel primo quarto, il resto della squadra con Jenskins su tutti (7 punti in brevissimo tempo) si sveglia nel parziale successivo. Come Michelori, che a poco più di 2' dall'intervallo trova i due liberi del 26-26. Proprio a questo punto Caserta trova la forza per allungare (31-26, tripla di Slay e canestro da sotto di Larranaga). Nel finale ci pensa però Boykins a regalare a Bologna il vantaggio del primo tempo (38-35). Nel secondo tempo Caserta rientra in campo trasformato e carico al massimo. Approfittando degli errori della Virtus (13 palle perse nel terzo quarto, 29 in tutta la partita) i campani volano subito sul 48-42 e addirittura sul +10, 52-42. Ma se La Fortezza non riesce a fermare Caserta, ci pensano però...le luci dell'impianto di Caserta, che si spengono per circa 10'. Il terzo quarto si chiude avanti 54-45. Mentre Caserta tiene saldamente in mano la partita, Bologna non riesce comunque ad avvicinarsi. Se non nel finale, quando una tripla di Vuckevic fa 63-63 a 6' dalla sirena, preludio ad una bella volata finale. Si spegne ancora la luce a Caserta, ma non si spegne la Eldo, trascinata da un grande Di Bella che proprio nel momento decisivo prende per mano i compagni e li trascina fino alla vittoria finale (71-67 a 3' dalla fine).

Tutti i siti Sky