Caricamento in corso...
19 aprile 2009

Basket, highlights: Milano vola, Udine precipita in Lega Due

print-icon
arm

Hanno di che sorridere all'Armani Jeans Milano. Contro la Benetton Treviso l'Olimpia ha collezzionato l'ottava vittoria consecutiva

SERIE A/27esima. L'Armani Jeans strapazza la Benetton Treviso (83-68) centrando l'ottavo successo consecutivo. La Virtus Bologna cade a Ferrara (93-84). La Snaidero cede a Biella e retrocede matematicamente. Vincono Lottomatica e Montepaschi. I VIDEO

COMMENTA NEL FORUM DEL BASKET

ENTRA NEL FORUM SPECIALE PLAYOFF


E' Milano la squadra più in forma del momento. L'Armani supera 83-68 la Benetton Treviso, centrando l'ottavo successo consecutivo e componendo con Virtus Bologna e Lottomatica Roma un terzetto al secondo posto. Due punti pesantissimi che lanciano la squadra di Piero Bucchi tra le prime quattro, lasciando invece i veneti in sesta posizione. Gara sempre nel pieno controllo dei lombardi, avanti di 12 lunghezze all'intervallo (48-36), bravi a bloccare i tentativi di rimonta degli avversari, andando a chiudere con un comodo +15. Mike Hall recita la parte del leone, con 23 punti (5/10 da tre) e 7 rimbalzi. Nella Benetton 13 punti di DaShaun Wood (6/8 dalla lunetta), deludente l'ex Massimo Bulleri (in 21' 0 punti e 0/8 al tiro).

A tre giornate dal termine della stagione regolare il primo verdetto definitivo: la Snaidero Udine perde 86-69 a Biella e scende in LegaDue, in virtù del saldo negativo nei confronti diretti con la Fortitudo Bologna. Epilogo amaro di un campionato difficile per i friulani, che salutano mestamente la serie A. Biella rimane in zona playoff, domina per tutti i 40', con Joe Smith autore di 22 punti. Nella Snaidero di Mario Blasone 16 punti di Joseph Forte.

Seconda sconfitta di fila per la Virtus Bologna, caduta rovinosamente a Ferrara 93-84, con la Carife alla quinta affermazione di fila. I romagnoli stanno attraversando un momento di grazia e anche contro La Fortezza offrono una prestazione di tutto rispetto, trascinati da un super Andre Collins (25 punti, 7/8 da tre, 5 rimbalzi e 5 assist). Ferrara raggiunge anche un vantaggio massimo di 17 lunghezze (57-40 al 21'), prima di subire il ritorno degli avversari (67-66 al 31'). Nel finale i padroni di casa mettono in campo qualcosa in più, riuscendo ad allungare nuovamente e a incamerare altri due punti pesanti per una salvezza ormai certa e per i playoff ora a portata di mano. Tra i bolognesi 18 punti di Guilherme Giovannoni, che cattura anche 8 rimbalzi.

Vittoria in trasferta per la Virtus Roma, 84-75 sul parquet di una Premiata Montegranaro sempre più lontana dalle prime otto posizioni che valgono la post season. La formazione di Nando Gentile parte bene, chiude 26-14 il primo quarto su cui costruisce le sue fortune di giornata, nonostante i tentativi di recupero dei marchigiani. Le battute finali sono per i capitolini, con Andre Hutson che mette a referto 24 punti (9/11 da due, 6 rimbalzi), Ruben Douglas e Ibrahim Jaaber 18 a testa, con il 100% dalla lunetta per entrambi. Si rialza la Solsonica Rieti che resta in piena corsa salvezza superando una sbadata Ngc Cantù (87-68). Laziali come al solito con il roster ridotto al lumicino, ma anche con cinque giocatori in doppia cifra: Mario Gigena e Omar Abdul Thomas 17, Jerry Green e Vangelis Slavkos 15, Folarin Cambpell 13. Ai rimbalzi superbo Jiri Hubalek (14), supportato da Thomas (9). Per i brianzoli 19 punti di B.J. Elder, 16 di Kevinn Pinkney.

Infine, una "non notizia", la ventiseiesima vittoria di Siena, impostasi 91-75 sull'Eldo Caserta. La truppa di Fabrizio Frates regge per tre quarti gara, cedendo solo nell'ultimo periodo allo strapotere fisico e tecnico dei campioni d'Italia in carica. Top scorer Ksistof Lavrinovic e Morris Finley con 17 punti, 16 quelli realizzati da Rimantas Kaukenas. Lo stesso scorer dei "casertani" Ronald Slay e Guillermo Diaz. Molto bene tra i toscani anche Romain Sato, con 11 punti, 9 rimbalzi e 5 assist.

Tutti i siti Sky