Caricamento in corso...
26 aprile 2009

Basket: più Jaaber di Hawkins, Roma batte Milano 83-71

print-icon
jaa

La Lottomatica batte l'AJ nell'anticipo di mezzogiorno della 27a giornata. Jaaber, nella foto, realizza 21 punti

SERIE A/27a. Il playmaker di New York realizza 21 punti e trascina i capitolini al successo che vale il secondo posto solitario. Stasera, in diretta su SKY, Carife Ferrara-Angelico Biella. Palla a due alle 21

COMMENTA NEL FORUM DEL BASKET

SCOPRI IL FORUM SPECIALE PLAYOFF


Applausi per la Lottomatica, fischi  per l'ex David Hawkins. Lottomatica-Armani Jeans, sfida di cartello della Serie A di basket, si è chiusa così, con Roma  che si aggiudica 83-71 lo spareggio buono per il secondo posto. La Virtus capitolina concede l'avvio di partita ai meneghini dell'ex Bucchi, permettendo all'Armani di raggiungere con Vitali a 6'01" il 4-10 (+6, massimo vantaggio ospite). Roma però ha  voglia di giocare: trascinata da Hutson (18 punti) e Jaaber (21) prende in mano le redini del gioco e a 1'33" dal termine del  primo quarto trova prima il pareggio con Becirovic e poi passa in vantaggio con Gigli, senza farsi piu' riprendere da Milano.

E' anzi all'inizio del secondo tempo che il quintetto di  Gentile mette in 'cassaforte' il risultato infliggendo agli  avversari un break di 14-2 che smorza le ambizioni degli ospiti. Il duello Hawkins-Jaaber è vinto nettamente dal romano (il  milanese si fa vedere per lo più dalla lunetta dei liberi).  Roma inoltre puo' contare sull'apporto di un Becirovic  protagonista nei momenti decisivi. Si arriva alla pausa lunga  con la squadra di casa avanti di 14 punti (48-34). La Virtus però non si accontenta e, attenta in difesa e ordinata in  attacco, incrementa il vantaggio per la gioia degli oltre 6 mila spettatori presenti al Palalottomatica.

Douglas ci mette del suo guidando il break (7-0) della  Lottomatica portando i suoi sul 60-41. La reazione di Milano  manca e i virtussini chiudono il tempo con un 71-50 realizzato  da Hutson. L'ultima frazione riprende come si era concluso il  tempo precedente e l'applauditissimo Jaaber a 9'02" dalla sirena permette a Roma di toccare il massimo vantaggio  dell'incontro (+24 sul 76-52). La squadra di Bucchi prova timidamente a tornare in partita, ma ormai e' tardi. Prima della  fine c'e' ancora il tempo per vedere una tripla di Mordente nell'ultimo giro delle lancette, per il definitivo 83-71. Poco  importa: il pubblico del Palalottomatica sta gia' tributando con un lungo applauso i suoi giocatori. La Virtus si aggiudica cosi'  il big match, interrompendo la striscia positiva di otto vittorie di Milano.

Tutti i siti Sky