Caricamento in corso...
19 maggio 2009

Gli highlights di Benetton-Virtus. Siena distrugge Pesaro

print-icon
bul

Bulleri ha messo a segno 18 punti, grande protagonista della vittoria di Treviso su Bologna

Il Montepaschi e Treviso hanno vinto in casa Gara 1 dei quarti di finale dei playoff scudetto superando la Scavolini e La Fortezza. Lunedì nella parte alta del tabellone Milano aveva sbancato Teramo e Roma si era imposta su Biella. GUARDA IL VIDEO

ENTRA NEL FORUM SPECIALE PLAYOFF

PLAYOFF, IL PROGRAMMA SU SKY

Sotto lo sguardo di un grande ex come Andrea Bargnani, la Benetton Treviso batte 85-77 la Virtus La Fortezza Bologna e inaugura con un successo casalingo la serie dei quarti di finale. "Gara1 è sempre la più difficile per tanti motivi, non ultimo la lunga sosta dopo la fine della stagione regolare- ha detto Massimo Bulleri, migliore realizzatore dei veneti con 18 punti- sarà una serie difficile e lunga, credo, e il fatto che la società abbia integrato la rosa con due elementi è una cosa importante". Io rinato? Preferisco non parlare di me, anche perché spesso vado a periodi. Dico solo che sto bene". La prima accelerazione la piazza la Virtus sul finire del primo quarto, quando Terry con due triple trascina la sua squadra a un parziale di 10-2. E' Soragna, micidiale dalla lunga distanza, a tenere a galla Treviso e un gioco da tre di Wallace fa risalire i veneti a -2. In campo si vede tanta intensità, ma anche errori in serie da una parte e dall'altra. Ancora Wallace firma due canestri di fila e sigla la parità (26-26) per poi lasciare il ruolo di protagonista a Bulleri: l'ex play dell'Armani Jeans realizza con un arresto e tiro appoggiato al tabellone, dalla linea da tre e in penetrazione, mandando la Benetton al riposo sul 39-35.

I padroni di casa tornano in campo ancora più convinti e l'accoppiata Bulleri-Soragna firma il +10. Bologna si aggrappa alla grande vena di Terry, dolorante a una gamba, ma con le triple di Soragna e Neal è 56-45 Treviso. Finalmente si scuote Boykins con un tiro da tre e, complice un fallo antisportivo fischiato a Wallace, la Virtus torna a crederci: l'attacco della Benetton accusa qualche passaggio a vuoto e due liberi di Langford (28 punti alla fine per lui) riportano Bologna a -4. All'inizio dell'ultimo quarto, è Chiacig ad avvicinare ulteriormente gli emiliani agli avversari, ma Bulleri li ricaccia a -5 con una tripla. E' solo un lampo, perché la manovra offensiva trevigiana fatica tantissimo. Boykins torna di colpo quello delle serate migliori e punisce con un tiro dalla lunga distanza la difesa a zona di Mahmuti. La Virtus sembra pronta all'allungo decisivo e invece Chiacig sbaglia due liberi e Wallace lo punisce con la tripla del 74-70 per la Benetton. Al tutto si aggiungono una palla persa dall'attacco bolognese e due triple di fila mancate da Boykins. Treviso ne approfitta alla grande e, presa per mano da Wood (tripla e penetrazione), vola sul +7. La squadra di Boniciolli non ci crede più e i veneti amministrano senza problemi fino all'85-77 finale.

Inizia con il piede giusto anche Siena, che polverizza 94-51 Pesaro dopo un avvio stentato. La Scavolini regge fino alla parte finale del secondo quarto, quando Kaukenas, Stonerook e Mc Intyre trascinano i campioni d'Italia al +10 dell'intervallo. Da lì in avanti non c'è storia, anche perché i marchigiani sono imprecisi al tiro (13/35 da due, 6/23 da tre, 7/13 dalla lunetta) e vengono dominati a rimbalzo (41 a 30 per Siena). Una serie che sembra potersi chiudere in tre incontri. Ieri nella parte alta del tabellone Milano aveva sbancato Teramo per 85-75, mentre Roma si era imposta su Biella per 80-67. Gli incontri di Gara 2 si giocheranno domani e giovedì.

Tutti i siti Sky