Caricamento in corso...
12 giugno 2009

L'Armani ci prova, ma Siena è troppo forte. Gli highlights

print-icon
mc_

McIntyre, eletto Mvp di Gara-2, prova l'azione personale

In Gara-2 della finale scudetto prova generosa dei milanesi che cedono 79-66 ai campioni d'Italia. Partita sempre sotto controllo per gli uomini di Pianigiani che ora hanno il primo match-point. McIntyre eletto Mvp del match. GUARDA IL VIDEO

ENTRA NEL FORUM SPECIALE PLAYOFF

I PLAYOFF SU SKY


A due passi dallo scudetto. Il Montepaschi Siena vince con una certa facilità anche gara 2 per 79-66 e si porta avanti 2-0 nella serie di finale contro l’Armani Jeans Milano. E’ ancora una volta la panchina a dare lo spunto decisivo ai padroni di casa con Carraretto e, soprattutto, uno strepitoso Rimantas Kaukenas (4/5 da 3, dopo il 4/4 di gara 1) tra la fine del primo e l’inizio del secondo quarto (un 15-2 da cui gli ospiti non rientreranno). L’Olimpia mette più fisicità in campo, con un buon Taylor e un Price incisivo in regia, ma la differenza tra le due squadre è troppa per riuscire a contenere le folate offensive dei toscani. C’è equilibrio ad inizio partita, nonostante lo 0/7 con cui inizia Milano, perché i padroni di casa perdono tre palloni nei primi 5’ di gioco e trovano al massimo il +5 (5-0, 8-3). L’AJ prova ad affidarsi con maggiore convizione al gioco interno e trova l’ex Clippers presente (8 punti nei primi 10’) riuscendo così a restare a contatto (14-13 all’8’), nonostante l’ottimo inizio offensivo di Stonerook per i campioni d’Italia. Gli ospiti si innervosiscono per un paio fischiate che costano il secondo fallo ad Hawkins e Taylor (con tecnico alla panchina) e Siena punisce immediatamente.

Un 7-2 per chiudere il primo quarto e poi un 8-0 per aprire il secondo con, come in gara 1, la panchina protagonista (Kaukenas e Carraretto) per il veloce +14 (29-15 al 12’) dei biancoverdi che segna già il confronto. Bucchi rimette immediatamente in campo Hawkins e prova la zona per invertire la tendenza e riesce a un po’ rompere la fluidità offensiva degli uomini di Pianigiani, con Katelynas e Hall a piazzare un 6-0 per il -8 (32-24 al 16’). Ci pensa ancora Kaukenas a spaccare la zona e la partita con tre triple e un canestro dai 5 metri e Siena recupera il +14 (44-30) all’intervallo lungo. Nonostante l’energia di Hall e Taylor, Eze domina in attacco e difesa l’inizio della ripresa portando due volte i suoi a +16 (55-39 al 27’). Un paio di triple di Price prova a riportare sotto Milano, ma Domercant e McIntyre, ancora dall’arco, ristabiliscono le distanze tra le due squadre. Gli ospiti mettono in campo le ultime risorse all’inizio dell’ultimo quarto, tornando a -10 (65-55 al 34’), ma sprecano tutto con due palle perse gratuite e Siena chiude i conti in contropiede con Lavrinovic e Sato toccando anche il +20.

Tutti i siti Sky