Caricamento in corso...
11 ottobre 2009

Basket, Siena e Roma travolgenti. Guarda gli highlights

print-icon
spo

Nella prima di Serie A il Montepaschi affonda Napoli 87-48, la Lottomatica batte Teramo 90-83. Varese vince il derby lombardo con Milano (73-66) e nel Monday Night Treviso espugna Cantù (68-72). LA FOTOGALLERY E GLI HIGHLIGHTS

IL PROGRAMMA DEL BASKET DAY SU SKY

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SKY SPORT

ENTRA NEL FORUM DEL BASKET

Esordio travolgente per i campioni d'Italia della Montepaschi Siena, che al PalaMensSana hanno travolto e battuto per 87-48 la Martos Napoli in un match nella prima giornata del campionato di Serie A di basket, turno scattato questa mattina, in chiusura questa sera e sviluppato lungo tutto l'arco della giornata. Siena trascinata dai 17 punti di Hawkins e dai 16 di Domercant, con il contributo dei 4 rimbalzi di Eze e dei 7 assist di Zisis. Per Napoli, 15 punti di Kruger.

La Cimberio Varese ha tagliato il nastro della regular season della Serie A di basket battendo la Armani Jeans Milano per 73-66. Varese, sul parquet di casa del PalaWhirlpool, ha vinto la classica per eccellenza del campionato italiano grazie ad una monumentale prestazione di Ronald Slay, autore di 33 punti con 14 rimbalzi. In doppia cifra per Varese anche Jobey Thomas con 11 punti. Alle 16 è in programma il debutto dei campioni d'Italia del Montepaschi Siena, che ospiteranno il Martos Napoli.

La prima di campionato del PalaSegest è stata una splendida battaglia tra due formazioni ispirate. Ha vinto la Carife grazie al talento di Jackson, all'abnegazione di Grundy (nel secondo tempo ha giocato zoppicante: botta alla gamba destra) e alla super difesa di Nnamaka e Salvi. Teramo ha rinunciato ad Amoroso (infortunio), per 30' è rimasta  in piedi grazie ad una difesa superba e a un Diener sontuoso. La svolta è arrivata dalla panchina: Valli ha rimesso in campo Nnamaka e lo ha messo su Poeta. La Carife si è 'gasata' con la difesa, infilando un 7-0 che al 35' ha riaperto i giochi: 73-73. Jackson e Grundy hanno diviso la retroguardia ospite e segnato i punti del sorpasso: 86-81 a  38'. Ferrara ha tenuto quindi alta la guardia, ha pressato e ha saputo conservare il margine decisivo per il 90-83 conclusivo.

L'anno scorso una sua tripla aveva evitato a Roma il ko all'esordio contro la matricola Caserta, prima di vincere al supplementare. E anche questa volta all'esordio in campionato Ibrahim Jaaber lascia il segno. L'americano (ma naturalizzato bulgaro) è stato l'assoluto protagonista del debutto della Lottomatica: 28 punti per lui con 10/15 la tiro, quattro rimbalzi e tre assist. E' stato lui a prendersi l'ultimo tiro (nel secondo e terzo quarto) ed è stato lui a spaccare in due la partita quando la squadre ospite era  sulle ginocchia, uscendo poi tra gli applausi del Palalottomatica. Ancora contro una neopromossa per Roma, ma questa volta la prima stagionale è stata sul velluto. A parte il primo quarto la squadra di Gentile ha fatto la partita senza grossi affanni. La Vanoli ha dato tutto nella prima frazione girando a ritmi  folli e con percentuali di tiro (71%) difficilmente sostenibili. Così quando i padroni di casa sono cresciuti non ha reagito solo con le individualità (Forbes soprattutto secondo top scorer dell'incontro con 23 punti individuali), ma mai veramente di squadra, crollando nel finale, sotto addirittura di 25 (87-62). Al Palalottomatica finisce 94-79 per la Virtus.

Esordio vincente, ma sofferto per la Virtus Bologna di Lino Lardo. Alla prima di campionato con il nuovo tecnico, i bianconeri superano 76-68, con qualche apprensione di troppo, la Sigma Coating  Montegranaro di Fabrizio Frates. Partita equilibrata e fisica, che la squadra di Bologna ha guidato per buona parte, senza mai allungare e che ha definitivamente chiuso solo a trenta secondi dalla fine, quando si è portata a più otto, grazie a due liberi di Moss. La  Virtus ha rischiato alla fine del terzo quarto, quando si era completata la rimonta dei marchigiani, con il pareggio a quota 54. Gli ultimi dieci minuti sono stati caldissimi. Montegranaro ha tenuto botta, ma alla fine ha ceduto 76-68. Buona la prima per due campane sue tre. Se Napoli non ha potuto nulla contro Siena, hanno fatto bottino pieno in casa invece Caserta e Avellino. La Pepsi infatti ha sconfitto al PalaMaggiò 77-68 l’Agelico Biella, mentre l’Air ha piegato la resistenza della Scavolini Pesaro 88-77. Lunedì Ncg Cantù-Benetton Treviso chiuderà il quadro della prima giornata.

Nel Monday Night, Benetton Treviso porta a casa i primi punti in campionato e si riscatta dalla mancata ammissione all'Eurolega battendo NGC Cantù dopo una partita punto a punto che si decide solo all'ultimo quarto. Termina 68-72 (18-17; 35-40; 56-53).

Tutti i siti Sky