Caricamento in corso...
28 novembre 2009

Cremona d'anticipo: Montegranaro ko 90-69. Gli highlights

print-icon
spo

La Vanoli Cremona batte la Sigma Montegranaro nell'anticipo dell'8.a giornata di Serie A (foto LaPresse)

Netto successo della Vanoli nell'anticipo dell'8.a giornata di A. Top scorer per i lombardi Bell, autore di 23 punti. Dopo 16 anni Caserta passa sul campo della Virtus Bologna (72-84). Treviso espugna Napoli (64-96). GUARDA LE FOTO E IL VIDEO

GUARDA GLI HIGHLIGHTS DEL BASKET

Nel primo dei tre anticipi dell'ottava giornata di Serie A di basket la Vanoli Cremona ha battuto la Sigma Coatings Montegranaro per 90-69. Top scorer per i lombardi Bell, autore di 23 punti. Agli ospiti non sono bastati invece i 17 punti di Marquinhos. In classifica Cremona stacca Montegranaro di due lunghezze, salendo a quota 8 contro i 6 dei marchigiani.

Un blitz col sorriso in casa Virtus Bologna, Caserta lo aspettava da sedici anni. Allora, era il 31 ottobre 1993, lo firmarono Bonaccorsi e Shackleford, ultimi eroi di una ex grande squadra ormai travolta dai debiti. Oggi, invece, se c'è qualcuno in cui identificare questa Juve è il suo allenatore Pino Sacripanti: presentata come carro armato offensivo, la Pepsi ha infatti sfiancato la Virtus con la sua miglior arma, la difesa. Annullati Moss e Hurd (5/18 in 2) e stravinto il duello a rimbalzo (48-34), a tagliare a metà il match ci ha pensato Di Bella a inizio ripresa, incarnando il classico ruolo della vendetta dell'ex.

Bologna è partita molle, illusa dagli sprechi casertani nei primi due quarti, ma il tap-in volante di Fajardo alla prima sirena (18-17) e' rimasto l'ultimo vantaggio dei padroni di casa. Già nel secondo quarto sarebbe stato un monologo casertano senza l'energia di Sanikidze e il black-out offensivo che all'intervallo vedeva Caserta solo a +2. A metà terzo periodo il break decisivo: Moss, inguardabile, sprecava il vantaggio sul 40-41, finendo per innescare lo show di Di Bella, sette punti in fila che aprono il divario. E' lui, con 21 punti senza sbavature, l'uomo del match. La Virtus non ne ha avuto più e l'ultimo assalto disordinato guidato da Vukcevic e Penn è stato respinto dai muscoli di Jones (17 punti e 14 rimbalzi), in una perfetta sintesi della partita.

La Martos Napoli perde l'ottava partita di fila dall'inizio del campionato. Si impone la  Benetton Treviso per 96-64 nell'anticipo dell'ottava giornata giocato al PalaBarbuto. La Martos ha confermato i suoi limiti tecnici e di gioco al cospetto di un quintetto che è solo lontano parente della Benetton degli anni passati.

La squadra trevigiana, reduce da due sconfitte consecutive, ha saputo gestire la partita nei momenti iniziali per poi disporre dell'avversario a proprio piacimento. Per Napoli passi indietro rispetto al recente passato. Hanno deluso un po' tutti. Si aspetta ora l'inserimento di Best, l'ex Nba che arriverà martedì e dovrà imprimere una forte scossa ad un roster che è apparso demotivato e scarico. Tra i migliori della serata di Fuorigrotta Wallace e Nicevic. Miglior realizzatore Damon Jones con 22 punti, ma lui non ha praticamente inciso sul match. I punti sono arrivarti a partita già decisa.

COMMENTA NEL FORUM DEL BASKET


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SKY SPORT

Tutti i siti Sky