Caricamento in corso...
03 gennaio 2010

Basket day. Roma affonda Milano: guarda gli highlights

print-icon
tou

Serie A. La Lottomatica piega l'Armani Jeans che non perdeva da 7 match 77-69. 12esima vittoria consecutiva in campionato per Siena, Treviso ko 92-80. Teramo cede 82-78 a Pesaro. Bologna espugna Cremona 79-64, Cantù travolge Avellino 85-61. GLI HIGHLIGHTS

COMMENTA NEI FORUM DI BASKET

GUARDA GLI HIGHLIGHTS DEL BASKET

Anno nuovo, solita Siena. Nel Basket Day che ha aperto il 2010 della serie A, ennesimo trionfo della Montepaschi, che nell'anticipo di mezzogiorno espugna il PalaVerde e centra la 12esima vittoria in altrettante partite. Treviso regge per un tempo, trascinata dal solito Neal (25 punti e 6 rimbalzi), ma nel terzo quarto il quintetto di Pianigiani, alla prima dopo la nomina come ct dell'Italia, prende in mano la partita e chiude 92-80. Sugli scudi Hawkins (19 punti e 8 rimbalzi) e McIntyre (19 punti e 9 assist). Alle spalle della corazzata toscana resta la sola Caserta che, archiviata la sconfitta con Avellino, demolisce Varese (ottimo 22/48 da due contro il 13/41 della Cimberio e 15 palle recuperate), presentandosi così in grande spolvero per la sfida di domenica prossima proprio contro Siena.

Perde contatto Milano, che nel posticipo serale del Pala Lottomatica vede interrompersi la striscia di sette vittorie di fila con cui aveva chiuso il 2009, battuta da una Roma rigenerata dalla cura Boniciolli. Successo mai in discussione quello dei capitolini, che chiudono col 61,1% da due mentre all'Armani Jeans non basta un buon Bulleri (15 punti). Si conferma terza forza del campionato, assieme a Milano, Cantù che, alla prima senza Jeffers, annienta Avellino grazie a un superbo Leunen (25 punti e 12 rimbalzi), ben coadiuvato da Mazzarino (24 punti), mentre gli irpini (bene Troutman, in doppia doppia con 15 punti e 10 rimbalzi) confermano di aver perso lo smalto di inizio stagione, rimediando la quinta sconfitta nelle ultime sei gare.

Ritorna al successo la Virtus Bologna, che dopo due sconfitte di fila fa bottino pieno al PalaRadi e continua a sperare in un posto per la Final Eight. Gara equilibrata fino alla fine, decisivo l'impatto di Maggioli, a referto con 19 punti e 5 rimbalzi e autore della tripla che ha di fatto chiuso i conti a pochi secondi dalla sirena. A quota 14 c'è anche Biella, che dilaga nella partita-farsa del PalaBarbuto: 124-54 sulla Martos in campo con l'under 19, 24 punti per Garri ma niente scarto  record. Il primato, infatti, resta a Milano che nel '73 umiliò Varese 117-44 (+73).

Ci vuole un supplementare tra Montegranaro e Ferrara: la spunta la Sigma Coatings che, acciuffato il pari a pochi secondi dalla sirena con Brunner, chiude i conti con i liberi di Filloy e Antonutti, lasciando l'amaro in bocca a una Carife a cui non bastano i 31 punti di Grundy e il ritorno di Sangarè (15). Ferrara vede anche allontanarsi Pesaro, tutta un'altra squadra rispetto a inizio stagione: neanche Teramo riesce a fermare la rincorsa della Scavospar, che centra il quarto successo di fila dopo Cremona, Ferrara e Biella grazie a un grande Hicks (21 punti) e alla consueta doppia doppia di Eric Williams (21 punti e 10 rimbalzi).

Tutti i siti Sky