Caricamento in corso...
17 gennaio 2010

Siena travolge Cantù, Bologna spazza Roma. Gli highlights

print-icon
esu

Virtus Bologna-Lottomatica Roma

I toscani vincono di 31 punti, la Virtus si sbarazza 81-61 della Lottomatica e va alle Final 8. Ok anche Pesaro, Biella Caserta e Treviso. Repesa nuovo coach della Benetton. Nell'anticipo delle 12 Armani battuta 77-72 da Montegranaro. GLI HIGHLIGHTS

COMMENTA NEI FORUM DI BASKET

GUARDA GLI HIGHLIGHTS DEL BASKET

Montegranaro si aggiudica l'anticipo di mezzogiorno del massimo campionato. Battuta per 77 a 72 l'Armani Jeans Milano. Per i padroni di casa 15 punti per Cavaliero. Dall'altra parte, invece, stesso score per Petravicius. La Sigma sale a quota 14 in classifica, mentre Milano resta a 18 punti.

Una Virtus Bologna travolgente ha polverizzato la Lottomatica Roma, assicurandosi la qualificazione alla Final Eight di Coppa Italia, senza doversela giocare all'ultima giornata dell'andata nella proibitiva trasferta contro Siena, prima e imbattuta. Doveva essere uno spareggio punto a punto con la qualificazione in palio, con la speranza per i giallorossi dell'ex Boniciolli, di rientrare in gara. Invece non c'è stata partita. Gli uomini di Lardo hanno messo in cassaforte il risultato nei primi due quarti: un parziale di 20-0 e sette triple, tre del finlandese Koponen. Poi hanno controllato mantenendo sempre un vantaggio di almeno venti punti, distacco con cui il match si è concluso (81-61).

Biella ritrova grinta e intensità e batte Avellino 83-79 al termine di un incontro equilibrato. Prima metà gara a favore degli ospiti, poi il cambio di marcia dei padroni di casa, tra i quali rientrava Smith, autore di 20 punti. Proprio l'ingresso di Smith, reduce da infortunio, ha dato ritmo e velocità ai padroni di casa, in leggera difficoltà davanti al grintoso avvio degli irpini. Il primo quarto finisce con l'Angelico avanti di soli tre punti, dopo una bella altalena tra le due squadre al comando della gara. Ancora grande equilibrio nella seconda frazione, che questa volta però termina con gli ospiti in vantaggio di quattro punti. La squadra di Bechi recupera nella terza frazione, ma Avellino non molla e, nell'ultima parte della gara, torna a farsi sotto. Biella, però, amministra il vantaggio accumulato grazie ai canestri di Pasco e Soragna. Che mettono il sigillo alla vittoria.

Siena supera agevolmente Cantù e porta a casa la 39esima vittoria consecutiva nella penultima di andata del Campionato. Partita equilibrata per i primi due quarti, poi Cantù sparisce e Siena dilaga. Un parziale di 6 - 0 in soli 3' spezza il morale dei padroni di casa. Domercant guida il cambio di marcia senese e la squdra di Pianigiani allunga in un amen le distanze (+19 al 5'). A Siena basta inasprire la difesa e applicare gli schemi dell'attacco in tutta tranquillità per gestire senza problemi la gara. L'ultimo periodo è solo un esercizio per gli schemi della Montepaschi. Giù il cappello a Mian per il gran lavoro in difesa e gli 11 punti realizzati. In ombra Mazzarino e Green. Per Siena, da segnalare Lavrinovic (come sempre impeccabile nelle triple), Sato e Mc Intyre che sono sempre una garanzia.

Pesaro-Napoli non è stata una partita seria, come sempre quando gioca il Napoli in questo campionato. Soprattutto poi dall'abbandono della squadra titolare dopo le festività di fine anno, che ha costretto la società a schierare un manipolo di ragazzini provenienti dalle juniores e votati al sacrificio e alla pietà degli avversari di turno. Anche questa volta si è ripetuto il solito cliché, con i giocatori della Scavolini che all'inizio hanno omaggiato i ragazzini napoletani di una maglia biancorossa a ricordo della straordinaria serata per questi ultimi. Inutile diventa perfino raccontare la gara, visto che la ScavoSpar ha schierato solo per il primo quarto i suoi titolari, giusto il tempo per sistemare la pratica ai fini della classifica (47-20 al 10') e poi largo spazio alle seconde linee, che hanno approfittato della giornata per fare un po’ di allenamento.

Vittorie casalinghe per Caserta su Ferrara e Treviso su Teramo. Comoda quella dei campani (95-72), più sofferta quella dei veneti (74-68). Grazie a questo successo la Pepsi va al secondo posto solitario alle spalle dell’inarrivabile Siena.

A Treviso intanto è stato esonerato il coach Francesco Vitucci, la squadra verrà affidata all'allenatore croato Jasmin Repesa, che ha firmato un accordo pluriennale. Repesa verrà presentato alla stampa domani alle 12.45 nella Sala Convegni de La Ghirada-Città dello Sport, a Treviso.


Tutti i siti Sky