Caricamento in corso...
14 febbraio 2010

Basket, l'Air batte Roma. Siena, che rischio. Highlights

print-icon
ave

Nell'anticipo di mezzogiorno della terza giornata di ritorno, Avellino stende la Lottomatica 74-56. Teramo sfiora il colpaccio contro la capolista Montepaschi: finisce 75-79. Caserta batte l'Armani, Biella ko con Varese. GUARDA GLI HIGHLIGHTS

COMMENTA NEI FORUM DI BASKET

GUARDA GLI HIGHLIGHTS DEL BASKET

Successo dell'Air Avellino nell'anticipo di mezzogiorno della terza giornata di ritorno del massimo campionato di Basket. Battuta la Lottomatica Roma per 74 a 56. Questi i parziali: 17-18, 30-31, 58-40. Il miglior realizzatore degli irpini è stato Akyol con 15 punti. Per Roma 13 punti per Winston. In classifica l'Air sale a quota 22, mentre Roma resta ferma a 18 punti.

Air Avellino - Lottomatica Roma 74-56
(17-18; 30-31; 58-40).
Air Avellino
: Troutman 12, Dylewicz 8, Casoli, Lauwers 8, Brown 10, Cortese, Iannicelli, Napodano, Porta 5, Nelson 4, Szewczyk 12, Akyol 15. Non entrati Cortese, Iannicelli, Napodano. All. Pancotto. Lottomatica Roma: Giachetti 4, Gigli 3, Jaaber 2, Tonolli, Hutson 12, Toure, Crosariol 6, Dragicevic 8, Datome 6, De La Fuente 2, Winston 13, Vitali. Non entrati Tonolli, Toure All.Boniciolli. Arbitri Sahin, D'Este, Quacci. Tiri liberi: Avellino 18/20, Roma 14/15. Percentuali di tiro: Avellino 24/53 (tiri da tre: 8/23, rimbalzi 36),  Roma  19/50  (tiri da tre: 4/20, rimbalzi 27). Usciti per 5 falli: Dragicevic. Spettatori: 2.800 per un incasso di 25.000 euro.


Banca Tercas Teramo - Montepaschi Siena 75-79

Ha sognato per oltre 39 minuti la Banca Tercas di portare a casa la prima storica vittoria contro la capolista imbattuta Montepaschi. Gli abruzzesi hanno tenuto strettamente in mano la partita, ma alla fine ha prevalso l'esperienza dei campioni d'Italia ai quali è bastato uno scatto finale per vincere l'incontro. La parità regge fino al 75-75 poi, all'ultimo giro di lancette è Siena che la porta a casa con i tiri decisivi dalla lunetta.

Armani Jeans Milano - Pepsi Caserta 85-94 (29-27; 49-46; 66-63).
La Pepsi Caserta ha espugnato Milano, bissando il successo dell'andata sull'Armani Jeans e riagganciando i biancorossi al secondo posto. Una vittoria di peso specifico notevole per i campani che, in un'atmosfera da playoff, hanno dato una severa lezione ai milanesi mostrando tenuta fisica, tecnica e mentale superiori. Decisivo lo strappo segnato a cavallo fra gli ultimi due quarti, quando la Pepsi è riuscita a piazzare un parziale di 13-0

Sigma Coatings Montegranaro - Ngc Medical Cantù 77-71 (18-16; 33-29; 58-50).
Partita sofferta ed equilibrata quella di oggi sul parquet del Palasavelli tra Sigma Coatings Montegranaro e Ngc Medical Cantù, con i marchigiani vittoriosi per 77-71. La squadra di casa riesce a chiudere nell'ultima frazione, nonostante il recupero degli ospiti, con sei punti di vantaggio.

Nuova Amg Sebastiani - Canadian Solar Bologna 46-117 (6-29; 18-68; 30-95)
Senza infierire la Virtus Bologna regola la pratica con la Nuova Sebastiani Amg in meno di un'ora, esattamente 58'40". E' un record. Per la Sebastiani è la 18ma sconfitta di fila. Sul parquet molto fair play ed un solo tempo giocato con i titolari dalle V nere. Coach Lardo, ex Sebastiani, a fine gara: "Difficile giocare queste partite. Non sai mai se fai la cosa giusta. Per me è stata la prima volta che mi sono trovato in una situazione così imbarazzante. Ai giocatori ho detto negli spogliatori di avere rispetto dei ragazzi e di comportarsi in maniera normale, senza strafare. Credo che abbiano tenuto le disposizioni".

Angelico Biella - Cimberio Varese 88-96 (28-17, 48-39, 64-66, 88-96).
Partita bene, con l'aggressività, la voglia e l'energia d'inizio campionato, Biella subisce la reazione di Varese nella seconda metà dell'incontro e cede due punti che sembravano ormai conquistati. Partita intensa e combattuta tra due squadre che hanno puntato molto sulla fisicità.

Scavolini Spar Pesaro - Benetton Treviso 84-94 (27-26; 51-46; 76-67).
Una Benetton Treviso corsara passa sul campo di una deludente Scavolini Spar Pesaro per 94-84 e conferma che la cura Repesa potrebbe dare buoni frutti in prospettiva futura. Specie se i biancoverdi continueranno a giocare con la stessa grinta e determinazione mostrata contro la Scavolini. Una squadra che non è riuscita a trovare le contromisure giuste per replicare ad una zona-pressing degli ospiti che, a partire dal terzo mini-tempo, è servita a costruire il successo finale. La migliore disposizione difensiva ed una maggiore velocità in attacco sono state le armi vincenti della Benetton, che ha trovato in Neal ed in Rivers gli attori protagonisti.

Vanoli Cremona - Carife Ferrara 82-83


Tutti i siti Sky