Caricamento in corso...
28 febbraio 2010

Basket, nell'anticipo Pesaro travolge Cantù 93-81

print-icon
spo

Vittoria di carattere per Pesaro che espugna il campo di Cantù

Vittoria di carattere per i marchigiani che espugnano il campo brianzolo. La squadra di Dalmonte sfodera una grinta pazzesca e travolge i padroni di casa. GUARDA GLI HIGHLIGHTS

COMMENTA NEI FORUM DI BASKET

GUARDA GLI HIGHLIGHTS DEL BASKET

Vittoria di carattere per Pesaro che espugna il campo di Cantù portando a casa due preziosissimi punti. primo quarto in sostanziale parità con Cantù che cerca il gioco dei lunghi (subito in evidenza Ortner) e Pesaro che si affida al tiro dal perimetro di Hick e Green. Il centro di riferimento pesarese, nonché ex canturino Eric Williams, si carica di falli e dopo soli 4' di gioco lascia il campo a Shaw. Le due squadre si studiano, nessuna delle due osa troppo, soprattutto Pesaro che chiude il primo tempo con sei giocatori a 2 falli e con il prezioso Hicks a 3.

La situazione di parità si protrae anche nel secondo quarto con poche transizioni e gioco piazzato per entrambe le formazioni. Dalmonte schiera Van Rossom e Flamini che fanno un discreto lavoro. Markoishvili non segna ma in compenso strappa preziosi rimbalzi per i padroni di casa. Il primo tempo si chiude senza infamia e senza lode con la squadra di casa avanti  di 4 lunghezze.

Lo scatto in avanti viene da Pesaro. Al rientro dagli spogliatoi la squadra di Dalmonte sfodera una grinta pazzesca e travolge Cantù con un parziale di 18-2 in appena 4' minuti di gioco. E se la squadra di casa poteva vantare zero palle perse in tutto il primo tempo (quelle palle perse che sono costate carissime contro Biella in Coppa Italia), nel terzo quarto Cantù butta via ben 8 palloni. Il time out di Trinchieri non serve a spezzare l'abbrivio pesarese. La squadra di coach Dalmonte incrementa il vantaggio a + 13. Cantù passa a zona e riorganizza l'attacco. Peccato però che la difesa dei padroni di casa faccia acqua da tutte le parti e conceda ai lunghi facili tiri da sotto le plance. Williams finalmente dimostra di che pasta è fatto e chiude il terzo quarto con 16 punti sul tabellino.

Nell'ultimo quarto Cantù ha lo scatto d'orgoglio e grazie alle triple di Markoishvili e Mazzarino si riporta sotto. Al 4' minuto Williams si infortuna ed è costretto a uscire dal campo. Pesaro però non si scoraggia e complici, di nuovo, le palle perse di Cantù ha gioco facile nel gestire il vantaggio soprattutto grazie a un Green impeccabile in difesa e in attacco.

Scavolini Pesaro-Ngc Cantù 93-81
(26-24; 45-41; 61-77). Ngc Cantù: Bloise ne, Green 2, Ortner 14, Markoishvili 14, Leunen 21, Giovacchini, Mazzarino 16, Mian 1, Lydeka 3, Meroni ne, Micov 10. All.: Andrea Trinchieri. Scavolini Pesaro: Green 24, Sakota 10, Tomassini ne, Van Rossom 2, Hicks 23, Flamini 6, Gjinaj ne, Amici ne, Joksimovic 8, Shaw 4, Williams 16, Cinciarini. All.: Luca Dalmonte. Arbitri: D'Este, Chiari, Filippini. NOTE - Tiri liberi: NGC Cantù 20/27; Scavolini Pesaro 9/10. Tiri da tre punti: NGC Cantù 9/20; Scavolini Pesaro 10/21. Rimbalzi: NGC Cantu' 31; Scavolini Pesaro 26. Usciti per 5 falli: nessuno. Spettatori: 2.882.

Tutti i siti Sky