Caricamento in corso...
18 aprile 2010

Siena non sbaglia, vincono le inseguitrici, cade Cantù

print-icon
arm

L'esultanza dei giocatori dell'AJ Milano per la vittoria contro Cremona

La Montepaschi passa anche a Porto San Giorgio, ma Montegranaro fa soffrire la capolista. Impresa di Ferrara che ferma la serie positiva di Cantù. Milano piega Cremona, Caserta vince il derby con Avellino grazie a Jones. GUARDA GLI HIGHLIGHTS SU SKY.it

GLI HIGHLIGHTS DELLA SERIE A

Vince Siena, ma la trasferta a Montegranaro è stata sofferta. Dopo 26 giornate la squadra di Pianigiani prosegue nella sua corsa macchiata da una sola sconfitta. Ma la Sigma Coatings non ha avuto paura, anzi. Ha dimostrato di volercela fare a tutti i costi, tanto che alla fine il clima si è scaldato con battibecchi tra i giocatori e tra allenatori. È finita 86-92, con parapiglia finale: dopo la sirena Mc Intyre e Cinciarini si sono scaldati ed è stato necessario l'intervento degli arbitri. Scena più grave tra il vice allenatore del Siena Luca Banchi e il coach dei marchigiani Frates, con intervento dei carabinieri per calmare gli animi.

Ora alle spalle di Siena c'è un gruppo di quattro squadre, staccate di sedici punti. Milano ha vinto nell'anticipo di mezzogiorno: piegata 81 a 78 la resistenza della Vanoli Cremona, grazie ai 16 punti di Bulleri. Caserta si è aggiudicata il derby con Avellino: mattatore Jumaine Jones, che con 35 punti ha guidato la Pepsi nel finale tirato: 81-79.

Si ferma invece la corsa di Cantù, che cede in casa contro una Carife Ferrara in disperata lotta per la salvezza e che domina per tutta la gara con una straordinaria forza di volontà: alla fine è 64-76. La Scavolini Spar compie un bel balzo verso la salvezza, liquidando senza problemi per 79-61 un arrendevole Angelico Biella.

Guarda anche:
Virtus e Cimberio d'anticipo: ko Benetton e Lottomatica

Tutti i siti Sky