Caricamento in corso...
28 aprile 2010

Basket, Sakota: sospeso il coma farmacologico

print-icon
dus

Dusan Sakota della Scavolini Pesaro

Ora respira in autonomia. Domenica scorsa il giocatore della Scavolini aveva riportato una lacerazione all'intestino in uno scontro di gioco al primo minuto della partita contro Banca Tercas Teramo. GUARDA GLI HIGHLIGHTS

GLI HIGHLIGHTS DELLA SERIE A

Sospeso il coma farmacologico a Dusan Sakota, il giocatore della Scavolini operato due volte per una lesione all'intestino riportata in uno scontro di gioco. Sakota respira ora in autonomia. "Nonostante le condizioni generali siano stazionarie, è stata sospesa la sedazione farmacologia ed è stato rimosso il tubo endotracheale - rende noto il primario di Rianimazione, Filiberto Martinelli -. Sakota respira senza il supporto di macchinari, è vigile e collabora".

"Quando abbiamo interrotto il coma farmacologico - prosegue Martinelli - era presente tutto il personale medico e infermieristico che lo ha informato della presenza di uno striscione fuori dall'ospedale in suo onore. Ci ha chiesto di salutare tutti i tifosi. Continuano i monitoraggi chirurgici della lesione duodenale e per le condizioni ancora severe permane la degenza nel reparto di Rianimazione". La direzione generale del San Salvatore invita i tifosi a non recarsi in ospedale per evitare affollamenti in reparto. Il prossimo bollettino è previsto giovedì alle ore 12.

Il quadro clinico del giocatore non ha subito variazioni rilevanti: la notte scorsa è passata senza complicazioni, ma le sue condizioni richiedono un monitoraggio costante. Resta insomma la prognosi riservata. Sakota domenica scorsa aveva riportato una lacerazione all'intestino in uno scontro di gioco al primo minuto della partita Banca Tercas Teramo-Scavolini.

Tutti i siti Sky