Caricamento in corso...
30 aprile 2010

Sakota resta in rianimazione, ma migliora: è lucido e vigile

print-icon
dus

Dusan Sakota è in rianimazione dopo uno scontro di gioco durante la partita contro Teramo

Il giocatore serbo della Scavolini ha passato una notte tranquilla. Resta però in rianimazione per consentire il monitoraggio della lesione duodenale. Il primario: "Condizioni stabili, c'è un leggero miglioramento". GUARDA GLI HIGHLIGHTS DELLA A

GLI HIGHLIGHTS DELLA SERIE A

Migliorano le condizioni di Dusan Sakota, il giocatore della Scavolini-Spar ricoverato da lunedì scorso al San Salvatore di Pesaro per una lesione duodenale. Nell'ultimo bollettino medico, emesso alle 12, il primario della rianimazione, Filiberto Martinelli, conferma che il cestista "ha passato una notte tranquilla, non ha dolore e le sue condizioni cliniche generali sono stabili con un lieve miglioramento dei parametri epatici". Secondo il direttore sanitario dell'ospedale pesarese, Maria Grazia Mortilla, "la permanenza in rianimazione ci consente di monitorare costantemente la lesione duodenale". 'Duso', dicono i medici, "è sempre piu' vigile e lucido".

Guarda anche:

Sakota stazionario: "È stanco e provato, ma collabora"
Basket, Sakota: sospeso il coma farmacologico

Tutti i siti Sky