Caricamento in corso...
03 novembre 2010

Eurolega: Armani sconfitta. Bene il Montepaschi

print-icon
eur

Hawkins durante Efes Pilsen-Armani Jeans Milano

Secondo passo falso consecutivo per Milano, questa volta sul parquet di Istanbul. Partita caratterizzata da troppi alti e bassi con un pessimo ultimo quarto che condanna i biancorossi al ko per 82-74. Siena regola il Cibona Zagabria 90-64

Commenta nel forum di basket

L'Armani Jeans esce sconfitta da Istanbul 82-74 e subisce il secondo ko consecutivo in Eurolega. Una partita con troppi alti e bassi per Milano, imprecisione al tiro e poca presenza sotto canestro. Ne approfitta l'Efes, che grazie alla sua batteria di tiratori affonda le speranze dell'Olimpia a fine terzo quarto, rispedendola dal -2 al -14 in pochi istanti. L'impatto è tremendo. Un parziale di 11-0 nei primi 10' firmato da Gonlum e Tunceri ammutolisce le intenzioni di Bucchi.

Quando le scarpette rosse si assestano in difesa, litigano con il canestro. Serve l'intensità di Melli a rinvigorire gli ospiti: controparziale di 7-0 e -7 sul 29-36. E' nel terzo periodo che Milano dà il meglio di sé: Hawkins ci mette la straripante potenza di cui dispone, Finley e Jaaber perfezionano la mira dalla linea dei 3 punti e l'Armani arriva fino a -2.

Ma è un attimo che il match prende un'altra piega: i turchi non sbagliano un tiro, Nachbar e Roberts inanellano una serie di bombe che spegne Milano, compresa quella che l'ex Treviso con un passato recente in NBA confeziona sulla sirena. Il +14 con cui prendono avvio gli ultimi 10' è un divario troppo ampio per pensare alla rimonta. Comunque l'Olimpia si danna l'anima, perlomeno per alleggerire il passivo in vista dell'incontro di ritorno. Finisce 82-74, Milano resta a 2 punti. Appuntamento fra 8 giorni a Valencia, per un'altra trasferta insidiosa.

Il Montepaschi comincia con il piede giusto il girone di ritorno battendo il Cibona al PalaMensSana per 90-64 (nella foto Domercant in azione). E’ Mc Intyre ad iniziare le danze con una tripla, ma i croati rispondono da due. Botta e risposta tra le due formazioni, ma è Siena a tenere la testa e a metà periodo conduce 16-10. Il Cibona si porta a -1 con Princ dai 6.25 (16-15) e Vukusic realizza il sorpasso, rubando palla in difesa e andando a segnare in contropiede. Mc Inytre in lay up chiude il parziale croato (9-0), ma è il Cibona in vantaggio al termine del primo periodo (18-19).

Gli uomini di Perasovic aprono i giochi della seconda frazione. Siena risponde ma i croati non mollano la testa della gara. Lavrinovic aggancia il pareggio (24-24) , ma Gordon dalla lunetta riporta avanti i suoi. Ress dall’arco segna per il -2 (27-29), ma sono ancora i croati a condurre il match. Il canestro di Lavrinovic manda le squadre negli spogliatoi sul 34-36.
La dunk di Eze pareggia i conti in apertura del terzo periodo. Tomas ha la risposta pronta e riporta avanti il Cibona. Il fallo su Sato dai 6.25 vale tre tiri liberi ed il vantaggio senese a 7’35” alla terza sirena (39-38). Capitan Stonerook allunga sempre dalla lunetta con un 2/2 e poi va a piazzare la tripla del 44-38. A 4’ Domercant porta il punteggio sul 51-43 ed il Capitano allunga per il +11.

Il Montepaschi costruisce un break di 9-1, che Andric chiude dalla lunetta. A 1’44” sono 14 le lunghezze che separano le due formazioni (60-46). Il Cibona si riavvicina fino a -7, ma è Siena ad avere l’ultima parola e va a segno con Hawkins dai 6.25 sul fil di sirena (63-53). Dopo 3’ dalla rimessa a centro campo la Montepaschi è sul +15 (71-56). L’avanzata di Siena non si arresta e a metà gara tocca il+21 (80-59). La situazione non cambia con lo scorrere del cronometro. I biancoverdi giocano fino in fondo e alla sirena finale sono loro a portarsi a casa due punti 90-64.

Tutti i siti Sky