Caricamento in corso...
07 novembre 2010

Il Montepaschi risorge. Milano scappa. Gli Highlights

print-icon
eze

Eze durante Montepaschi Siena-Pepsi Caserta

Nella 4.a giornata del campionato di basket, i campioni d'Italia hanno vita dura contro Caserta e vincono 91-87. L'Armani è il rullo compressore di questo campionato e batte Brindisi 97-76. Perde ancora Roma. GUARDA GLI HIGHLIGHTS

Commenta nel Forum di basket

Guarda gli highlights 2010-2011

Sono solo quattro giornate ma l'impressione è che stavolta la musica sia davvero cambiata. Siena risorge dopo la disfatta di Varese ma continua a non convincere e allora il ruolo di squadra da battere spetta all'Armani Jeans, unica ancora a punteggio pieno e devastante contro la malcapitata Brindisi 97-76. Una partita già decisa a fine primo tempo (+19 a favore dell'Olimpia), con Milano che crea e realizza (26/41 da 2 e 8/16 da tre) trovando un Jaaber praticamente perfetto al tiro (14 punti) e un Hawkins dominante sotto il tabellone (21 punti e 4 assist).

Siena resta in scia, grazie al successo nell'anticipo di mezzogiorno su Caserta. Vittoria sofferta per il quintetto di Pianigiani, che ringrazia un Lavrinovic in grandissimo spolvero (33 punti e 11 rimbalzi), ben supportato da McCalebb (17 punti), mentre alla Pepsi non
bastano Ere (28 punti) e Jones (17) e costa cara la scarsa mira dalla lunga distanza (8/20). Nel gruppo delle seconde, oltre alla sempre più sorprendente Varese che ieri ha fatto suo un altro scalpo eccellente espugnando Treviso, anche Sassari, al terzo successo di fila a spese di Biella. Hubalek e White (19 e 22 punti rispettivamente) fanno la differenza mentre Sosa, nelle fila dell'Angelico, nonostante i 24 punti sbaglia tanto (5/9 da due e 3/7 da tre) e il quintetto di Cancellieri paga dazio. All'Adriatic Arena passa la Virtus Bologna in una gara senza acuti, dove a Pesaro non basta la doppia doppia di Lydeka (13 punti e 12 rimbalzi), con Cantù a completare il gruppetto delle inseguitrici grazie al successo nell'anticipo su Teramo, ancora a secco e in fondo alla classifica in compagnia di
Caserta.

Continua il momento no di Roma, che incassa la terza sconfitta di fila cedendo per 72-65 al PalaDelMauro. La Lottomatica resta in partita solo nel primo quarto, cadendo sotto i colpi di Troutman (17 punti e 5 rimbalzi) e Szewczyk (12+7) e il solo Washington (20 punti ma con 2/6 da tre) non basta a salvare la baracca. Continua la risalita di Cremona, che dopo il pessimo avvio centra la seconda vittoria di fila. Ma ci vuole un supplementare per piegare Montegranaro, con Rowland sugli scudi (21 punti e 6 assist) mentre Ford (19 punti
e 10 rimbalzi) e Maestranzi (18 punti) sono le uniche note liete in casa Fabi Shoes.


Tutti i siti Sky