Caricamento in corso...
12 dicembre 2010

Siena non molla. Riecco Armani e Lottomatica

print-icon
spo

Montepaschi Siena sempre in testa alla classifica di Serie A grazie al successo su Brindisi (foto dal sito menssanabasket.it)

Il Montepaschi, nella 9.a giornata di A, batte Brindisi (68-51) e resta in testa alla classifica. Milano supera Avellino (90-78) in casa dopo due tonfi esterni di fila. Contro Teramo arriva la terza vittoria stagionale di Roma (53-74). GLI HIGHLIGHTS

Riecco la Lottomatica e... - Doveva essere uno spareggio, nell'intensità e nell'obiettivo. Lo ha stravinto su entrambi i fronti la Lottomatica, cogliendo un successo forse fondamentale per risollevarsi in classifica. La Bancatercas sprofonda, perdendo per strada soprattutto quello che aveva conquistato ad Avellino, ovvero un pizzico di determinazione. La partita è durata soltanto un quarto, perché Teramo ha perso terreno subito, Roma ha cominciato a crederci e ha spinto sull'acceleratore, portando dalla sua il match in maniera abbastanza agevole. Su tutti il trascinatore è stato Datome, miglior giocatore in campo, al di là del facile paragone rispetto alla mediocrità del livello visto sul parquet. Roma ha vinto perché ci ha creduto e lo ha fatto con i numeri, giocando soprattutto un secondo quarto quasi perfetto, lasciando a Teramo soltanto 7 punti: lo ha fatto con due triple di Datome, con Dasic e un buon Crosariol sotto le plance. Nella ripresa ha dovuto soltanto consolidare il vantaggio e dal +17 è arrivata fino al +26 (30-56 al 28'), diventato addirittura +28 dieci minuti dopo (42-70). Sul fronte biancorosso la reazione è stata minima; è sembrato che il quintetto di Ramagli, paralizzato soprattutto di testa, si fosse già arreso nel primo tempo e il 53-74 finale è stato un salvare il salvabile. Il solo Zoroski (23 punti), e quando è sceso lui un po' anche Davis, sono troppo poco per risalire la china.

...riecco l'Armani
-  L'aria di casa fa bene all'Armani, che torna a vincere in campionato dopo i due tonfi esterni di Montegranaro e Siena, contro un Avellino che, invece, infila la quarta sconfitta consecutiva e precipita in una crisi nera. E' finita 90-78 e l'altra buona notizia per l'Armani, ora sola al secondo posto dietro Siena, è il rientro - seppur part time - di Pecherov dopo oltre un mese di stop. L'ucraino resta in campo in tutto poco meno di un quarto d'ora, mettendo a segno 6 punti e 2 rimbalzi, anche se il suo pieno recupero sembra ancora lontano.

La Vanoli crolla nel finale - Ultimi cinque minuti fatali alla Vanoli Braga, che subisce la forza di Pesaro, che vince con merito una sfida tirata e ben gestita nel momento chiave. Il risultato finale di 87-74 premia le migliori percentuali al tiro della Scavolini che, grazie a un ottimo Cusin e a uno straordinario Hackett, risponde colpo su colpo alla forza difensiva della Vanoli Braga. La gara è sostanzialmente in equilibrio per tutta la prima parte. Chiude avanti di tre punti Cremona il primo quarto e tiene avanti il naso la squadra di casa anche alla fine del secondo parziale sul 36-35. Nel terzo parziale la Scavolini inizia a spingere con più costanza e mette in difficoltà la Vanoli Braga, che subisce un rotondo 20-26. L'ultimo quarto è quello decisivo, soprattutto i secondi 5' quando Pesaro non sbaglia praticamente più nulla e Cremona fatica a trovare la via del canestro fino all'87-74 finale.

Gli altri risultati:

Pepsi -Cimberio 92-80
Montepaschi-Enel 68-51

Guarda anche:

La Virtus spegne la Dinamo: vittoria dopo tre ko di fila
Biella frena Treviso, vince ancora Cantù

Commenta nel Forum del Basket

Tutti i siti Sky