Caricamento in corso...
03 giugno 2011

Violenze agli arbitri, si ferma il basket in Emilia Romagna

print-icon
spo

Episodi di violenza contro gli arbitri di basket in Emilia Romagna. Gare sospese fino al 5 giugno

La Federpallacanestro ha deciso di sospendere tutte le competizioni fino al 5 giugno in segno di condanna contro le aggressioni (due con prognosi di 20 giorni) verificatesi in Serie C. A perdere la testa sono stati alcuni giocatori

ARBITRI - Aggressione ad Agrigento, l'ultimo di una lunga serie - Espelle un giocatore: arbitro malmenato finisce in ospedale - Partita tra bambini, un papà prende a testate l'arbitro

Il comitato regionale della Fip, la Federazione Italiana di Pallacanestro, ha deciso di sospendere tutte le competizioni in programma fino al 5 giugno sui campi dell'Emilia Romagna in segno di condanna contro gli episodi di violenza verificatisi negli ultimi giorni ai danni degli arbitri in Serie C. Addirittura tre le aggressioni da parte di giocatori negli ultimi giorni, di cui due con prognosi di 20 giorni.

L'ultima aggressione a Forlì contro un arbitro bolognese che ha riportato frattura scomposte del setto nasale rischiando di dover essere operato. Il presidente della Fip dell'Emilia Romagna, Giancarlo Galimberti, ha condannato con estrema fermezza gli episodi, invitando tutto il mondo regionale della pallacanestro ad adoperarsi perché episodi di violenza non si ripetano più e affinché i direttori di gara vengano adeguatamente tutelati.

Guarda anche:
Il grande basket italiano: le news sulla volata scudetto

Siena, tutto facile in Gara-2: la Benetton finisce ancora ko
Cantù, il sogno continua: Milano va sotto 2-0

Semifinali playoff, Siena fa sua Gara-1 contro Treviso


Dì la tua nel Forum del Basket

Tutti i siti Sky