Caricamento in corso...
05 giugno 2011

Playoff, Cantù in finale scudetto dopo trent'anni

print-icon
ben

La Bennet Cantù batte in trasferta Armani Jeans Milano 74-62

La Bennet sarà la grande sfidante del Montepaschi Siena. Al forum di Assago gli uomini di Trinchieri battono in gara 4 delle semifinali l'Armani Jeans Milano per 74-62. Sugli spalti anche Danilo Gallinari che assiste alla disfatta della sua ex squadra

L'attesa della finale, lunga trent'anni, rende ancora più speciale questa serata per la Bennet Cantù, che dopo il passo falso in gara-3, torna al forum di Assago e, stavolta, non sbaglia: batte in gara-4 dei playoff l'Olimpia per 74-62 e si prepara a sfidare Siena per il tricolore.

Probabilmente quella di gara-3 era la controfigura della Bennet: lenta, intimorita, in balia dell'iniziativa avversaria. Coach Trinchieri si sbracciava dalla panchina, ma tutto quello che otteneva era una squadra senza idee e, forse, convinta che il due a zero inferto a Milano consegnasse alle cronache una Armani Jeans in disarmo. Così non è stato, ma la sconfitta di venerdì è servita a riportare in vita la vera Cantù. Un esempio su tutti è Mazzarino, che ha lasciato in pullman il suo gemello cattivo (quello che nella disfatta di Assago era stato soltanto un birillo nelle geometrie dell'Olimpia), per scendere in campo e superare gli avversari col passo di un velocista prestato alla pallacanestro (11 punti totali). Accanto a lui, Micov e Green hanno messo su canestri importanti che hanno permesso alla formazione di Trinchieri di galleggiare con un buon margine di vantaggio su Milano.

Milano, non è riuscita a imporre l'alto ritmo di gara-3, anche a causa di un Hawkins al rallentatore (solo tre punti segnati). Stasera è stato testa a testa per i primi due quarti, con un doppio 16-18 che ha condannato l'Olimpia ad accumulare un ritardo di quattro punti a metà incontro e che solo nel terzo quarto è stata a un passo dal colmare, portandosi con un ottimo Jaaber sul 43-46 (17 punti per lui). Poi, però Green e Markoishvili hanno preso il largo portando il risultato nel terzo quarto a 45-53. L'ultimo quarto è stato il consolidamento di una Bennet che con le triple dei soliti Green, Markoishvili e di Micov è andata a prendersi la finale, mentre la gente lasciava il Forum a un minuto e mezzo dalla fine sul punteggio di 62-71 e la squadra di Peterson assisteva impotente al naufragio degli ultimi istanti proprio davanti all'ex Danilo Gallinari, presente sugli spalti.

Armani Jeans Milano - Bennet Cantù 62-74 (16-18, 32-36, 45-53).

Armani Jeans Milano: Eze 4, Mancinelli 11, Mordente, Jaaber 17, Rocca 11, Greer 7 , Petravicius 2, Ganeto, Colnago ne, Scomparin ne, Karl 7, Hawkins 3. Allenatore: Dan Peterson.
Bennet Cantu': Micov 12, Ortner 5, Markoishvili 10, Leunen 11, Marconato 2, Mazzarino 11, Mian ne, Diviach ne, Tabu 6, Maspero ne, Abass ne, Green 17. Allenatore: Andrea Trinchieri.

Arbitri: Sabetta, Taurino, Filippini. Note - tiri liberi: Armani Jeans Milano 6/13, Bennet Cantu' 16/23; tiri da tre punti: Armani Jeans Milano 4/19; Bennet Cantu' 8/19; rimbalzi: Armani Jeans Milano 30; Bennet Cantu' 38. Usciti per 5 falli: nessuno. Spettatori: 6.500 per un incasso di 84.000 euro.

Guarda anche:
Il grande basket italiano: le news sulla volata scudetto
Siena, tutto facile in Gara-2: la Benetton finisce ancora ko
Cantù, il sogno continua: Milano va sotto 2-0

Semifinali playoff, Siena fa sua Gara-1 contro Treviso

Violenze agli arbitri, si ferma il basket in Emilia Romagna


Chi vincerà il campionato? Dì la tua nel Forum del Basket

Tutti i siti Sky