Caricamento in corso...
30 settembre 2011

Virtus, la chiave per Kobe: "Vieni a mangiare i tortellini"

print-icon

Il sito delle V nere ha lanciato l'iniziativa "Bologna per Kobe", in cui si invitano i tifosi a mandare mail per convincere Black Mamba ad accettare la corte di Sabatini. Fra messaggi di amore, eccone spuntare uno molto gustoso. Che sia quello giusto?

E Bologna continua a sognare Kobe in squadra

FOTO: Un pomeriggio da Black Mamba a Milano - Se le stelle Nba brillano in azzurro - Campioni Nba: giovani, belli e disoccupati - Sfoglia tutto l'album della Nba

di LORENZO LONGHI

Non dollari: tortellini. Chissà, forse Sabatini può avere trovato la chiave per portare Kobe Bryant a Bologna grazie al messaggio di Zorz, l'utente del sito della Virtus che, nell'ambito della iniziativa "Bologna per Bryant", ha scritto al sito del club un messaggio piuttosto allettante per Black Mamba: "Kobe, ti porto a mangiare i tortellini", appunto.

"Bologna per Bryant" è infatti il banner che si trova, in questi giorni, sul sito delle V nere e che invita i tifosi a scrivere un messaggio per convincere il fuoriclasse statunitense ad accettare la corte di Sabatini. Così, fra le centinaia di mail arrivate a bolognaperbryant@virtus.it, si sprecano messaggi di amore per il basket e per i bianconeri, considerazioni sull'emozione che provocherebbe ai virtussini vedere il numero 24 sulle spalle di Kobe e tanto altro. Ma l'invito per i tortellini beh, quello li batte tutti. Anche se, ad ogni buon conto, Bryant i tortellini dovrebbe conoscerli: quando papà Joe "Jellybean" giocava a Reggio Emilia, vuoi che mai l'abbia portato nel capoluogo ad assaggiare la pietanza a forma di ombelico?

Sabatini ha fatto i conti e sa di potersi permettere il colpaccio, Bryant ha ormai accettato l'accordo con Bologna, la città sogna. Il lockout, questa volta, potrebbe davvero portare alla Virtus un campionissimo capace, da solo, di riempire il palazzetto. Altro che Michael Olowokandi, il nigeriano prima scelta dei Clippers nel draft 1998, giunto a Bologna nell'ultimo lockout e rivelatosi un leggendario bidone. Uno che, forse, coi tortellini ha abbondato...

E lui si allena con Bargnani - Intanto, in attesa della definizione dell'operazione, ieri Bryant ha indossato i panni  dell'insegnante nel Nike Elite basketball Camp, al quale hanno preso parte i 16 migliori atleti italiani del '97, in campo nel  palazzetto della squadra capitolina Stella Azzurra. I giovani  cestisti hanno avuto anche un altro professore eccellente, Andrea  Bargnani. Tanti ragazzi e tanti appassionati di basket hanno gremito gli spalti per ammirare da vicino Kobe. Il campione Lakers è stato il protagonista assoluto, fra autografi e fotografie.

Kobe verrà a giocare in Italia? Dì la tua nel forum del basket

Tutti i siti Sky