Caricamento in corso...
01 aprile 2012

Basket, Milano batte Venezia e risale al terzo posto

print-icon
ser

Sergio Scariolo, l'allenatore dell'Armani Jeans Milan (Getty)

L'Armani Jeans si aggiudica l'incontro in casa contro l'Umana Venezia con un convincente 79-70. Varese batte Sassari e mantiene viva la speranza di agguantare l'ottava piazza che dà diritto ai playoff. Bologna trova una vittoria fondamentale contro Biella

FOTO - 120 anni e non sentirli. Buon compleanno caro vecchio basket

Milano parte aggressiva come poche volte quest'anno e si aggiudica l'incontro in casa contro l'Umana Venezia con un convincente 79-70. L'EA7 preme subito sull'acceleratore e attacca a testa bassa, per costringere l'Umana a spendere falli e per lasciarsi alle spalle la prova opaca di domenica scorsa a Cremona. I ragazzi di Scariolo chiudono il primo quarto con un parziale di 10-0: Bourousis e Mancinelli puniscono regolarmente i lunghi avversari in post-basso e segnano da soli praticamente la metà dei punti della squadra all'intervallo (21 su 43 totali).

La Reyer a questo punto riempie l'area ma si scopre sul perimetro, lasciando liberi spazi di cui Milano non approfitta come dovrebbe. I veneti si rifanno sotto grazie alla zona, arrivando fino al meno cinque. Sembra che la partita possa scappare di mano e Milano si complica la vita, segnando solo 3 punti nella prima metà dell'ultimo quarto. Poi torna aggressiva sotto le plance e rimette le cose a posto. Doppiati gli avversari a rimbalzo: il saldo dice 44 a 22 per Milano e Bourousis miglior realizzatore (autore di 27 punti). Non resta che controllare il cronometro e amministrare i liberi. Finirà con 9 punti di scarto (dopo un massimo vantaggio che era arrivato fino a 19). Le scarpette rosse festeggiano così davanti al patron Giorgio Armani una vittoria che le riporta al terzo posto, a due punti da Cantù e a quattro da Siena.

Varese batte Sassari e mantiene viva la speranza di agguantare l'ottava piazza che dà diritto ai playoff, mentre i sardi devono almeno momentaneamente rinunciare al secondo posto a beneficio di Cantù. Spettacolare ed emozionante il derby marchigiano tra la Fabi Shoes Montegrnaro e Scavolini Pesaro, che si sono confrontate sul parquet dorico del Palarossini davanti al pubblico delle grandi occasioni, con 4mila spettatori. In un match sofferto e faticoso, Montegranaro ha strappato il vantaggio per la vittoria ai supplementari. Anche l'Acea Roma ha battuto ai supplementari in un match sofferto la Benetton Treviso 102-99.

Otto giorni dopo il tracollo di Sassari, Bologna trova una vittoria fondamentale per continuare a inseguire le posizioni di alta classifica. Con Biella, però, ha dovuto vincere due volte: non le è bastato un primo tempo dominato, è servito infatti un ultimo quarto saracinesca, che ha tenuto gli ospiti a secco per otto minuti. Contro quel muro si sono infranti i residui sogni playoff dell'Angelico: a tenerli in vita era stato praticamente da solo Coleman (10/17), con un fantastico show nel terzo quarto. Troppo poco per Cancellieri, tradito in particolare da Pullen (3/14).

Tutti i siti Sky