Caricamento in corso...
04 novembre 2012

Varese continua la corsa, è sola in vetta. Cade Sassari

print-icon
bas

La Cimberio non si ferma più: vince anche contro la Juve Caserta

Si è giocata la sesta giornata del campionato italiano di Serie A, che terminerà lunedì sera con la sfida tra Siena e Milano. La capolista passa a Caserta, terzo successo per Reggio Emilia, Roma batte Cremona

La capolista Cimberio Varese passa al Palamaggiò di Caserta al termine di una gara condotta quasi sempre in testa ma mai davvero dominata, nonostante il largo punteggio finale (73-56).

Dopo cinque vittorie consecutive cade invece Sassari in casa con Brindisi (78-90 il risultato finale) e lascia quindi la vetta solitaria della classifica a Varese. I biancoblù di Meo Sacchetti hanno trovato una giornata disastrosa al tiro, mentre gli uomini di Bucchi hanno dimostrato di non meritare l'ultima posizione occupata fino a oggi. Subito sotto 10-0 la Dinamo non è mai riuscita a riprendere gli avversari. Protagonista della gara Antywane Robinson (miglior marcatore con 21 punti e sette rimbalzi).

Terza vittoria di fila per Reggio Emilia che regola con personalità (71-59) una Scavolini volenterosa, ma troppo penalizzata dalle assenze. Decisivo il break reggiano di metà secondo quarto che ha spezzato definitivamente l'equilibrio: un 13-0 micidiale, griffato da Cinciarini (6/10), mvp della partita, e rifinito da un chirurgico Taylor nel finale, quando Pesaro ha tentato, quasi con la forza della disperazione, la rimonta.

Lo show di Ricky Minard rilancia Bologna dopo due sconfitte consecutive e lascia sempre più ultima Biella, oggi fanalino di coda solitario del campionato nonostante qualche timido segno di miglioramento.

Cantù batte Avellino in una gara altalenante decisa al terzo quarto. Finisce 79-67, mentre Montegranaro risorge a Venezia, tornando alla vittoria dopo quattro ko di fila e sorprendendo un'Umana mai così brutta. Finisce 83-89.

La Vanoli Cremona esce sconfitta dalla sfida contro l'Acea Roma con il punteggio di 75-67. Un successo che Roma ha meritato, giocando una partita ad alti livelli, soprattutto grazie a Datome, vero uomo fondamentale.


Tutti i siti Sky