Caricamento in corso...
16 dicembre 2012

Serie A, l'Italia sperimentale vince l'All Star Game

print-icon
car

L'ex capitano della Nazionale e portabandiera azzurro alle Olimpiadi di Sydney 2000 ha vinto la gara dei tiri da tre punti (Foto Sky)

A Biella la nazionale "giovane" batte la selezione dei migliori stranieri del massimo campionato per 107 a 92. Nella gara dei tiri da tre successo del "veterano" Carlton Myers, in quella delle schiacciate la spunta il padrone di casa Tommaso Raspino

Spettacolo a Biella con l'All Star Game del basket che, come da tradizione, precede le feste natalizie. Poco da dire sulla partita, stravinta dall'Italia 107 a 92 con un match sempre in testa. Il divertimento, come spesso accade in queste occasioni, lo offrono la gara nel tiro da 3 punti e quella delle schiacciate. L'Italia, con i due fratelli Gentile, Melli, Cervi e Moraschini in bella vista, conduce fin dall'inizio portandosi avanti anche di 18 punti. Gli All Star, tentano una reazione all'inizio del terzo quarto di gioco, ma con poca convinzione e l'andamento del match non cambia.

Nella gara dei tiri da tre la sfida vede prima lo scontro tra le "vecchie glorie" Myers e Riva, con il primo che passa il turno (51 punti contro 36), poi quella fra Datome e D'Ercole, con il primo a spuntarla (57 a 36). Nella finale tra Myers e Datome vince ancora il primo (47 a 42). Lo spettacolo arriva con la gara delle schiacciate dei giocatori in attività, tra acrobazie, spogliarelli e anelli di fidanzamento. Vince Tommaso Raspino, giocatore di casa, prima andando a superare in schiacciata un'asticella di salto in alto, poi saltando la grande macchina fotografica della Nikon (sponsor della sfida), con l'aiuto del compagno di squadra Robinson che alla fine finge di fargli una foto, e infine saltando una composizione costituita da una panchina, la Volpe mascotte e uno dei ragazzi della break-dance. Con lui in finale anche Czyz (Roma) autore di tre schiacciate di grande atletismo, l'ultima della quali prevede anche il gesto di togliersi la maglietta in corsa prima di inchiodare a canestro.

Gli applausi più calorosi li ha però presi James (Reggio Emilia) che ha concluso la sua seconda schiacciata invitando sul campo la fidanzata, mettendosi in ginocchio nel silenzio assoluto e porgendole l'anello di fidanzamento.

Tutti i siti Sky