Caricamento in corso...
07 aprile 2013

Cadono le prime tre della classe: Sassari, Roma e Varese ko

print-icon
bas

Reggio Emilia trova l'ennesima partita perfetta e schianta Sassari alla quarta sconfitta nelle ultime cinque (Foto dal sito web)

Battuta d'arresto per le prime della classifica nell'undicesima giornata di ritorno del campionato di Serie A. La Cimberio cede in volata a Montegranaro, secondo stop per il Banco di Sardegna, Avellino schiaccia Roma

Battuta d'arresto per le prime tre della classifica nell'undicesima giornata di ritorno del massimo campionato di basket. Nel posticipo, la Cimberio Varese cede in volata alla Sutor Montegranaro, che al PalaRossini di Ancona la spuntano per 93-91 con un Burns devastante (24 punti in 29 minuti di impiego e 32 di valutazione). Secondo stop consecutivo per il Banco di Sardegna Sassari, fermato al PalaBigi dalla Trenkwalder Reggio Emilia. I padroni di casa dilagano per 101-75, sfruttando la mira quasi infallibile della coppia Bell-Taylor, a referto con 50 punti complessivi; tra gli ospiti, sempre secondi, 17 di Travis Diener e 14 di Ignerski.

Perde anche la terza della classe, l'Acea Roma, sorpresa al PalaTiziano dalla Sidigas Avellino, che si impone dopo un overtime per 81-75 (66-66 al quarantesimo). Gli irpini, rigenerati dalla cura Pancotto, conquistano la settima affermazione nelle ultime otto partite, ringraziando innanzitutto la vena realizzativa di Lakovic, che sigla 23 punti contro i 15 di Goss, il top-scorer dei
virtussini di Calvani. Undicesimo ko esterno consecutivo, tra stagione regolare ed Eurolega, per la Montepaschi Siena, che si arrende per 81-71 alla Vanoli Cremona nonostante i 28 punti di Brown. Ed è in crisi anche la Lenovo Cantù, messa sotto al
Lauretana Forum dall'ultima della classe, l'Angelico Biella. I piemontesi prendono il largo dopo l'intervallo, nel finale soffrono ma poi chiudono per 82-77 con 23 punti dell'ispirato Johnson.

Affermazione esterna, pesante in chiave play-off, per l'Umana Venezia, che espugna la Unipol Arena battendo per 85-66 la baby Oknoplast Bologna. A far la differenza, per i lagunari, è Zoroski, autore di 16 punti. PalaMaggiò in festa per la Juvecasrta, che fa sua la sfida con l'Enel Bridisi per 78-63 con 20 punti di Gentile e 16 di Jelovac. Nell'anticipo di ieri, infine, l'EA7 Emporio Armani Milano dilaga al Mediolanum Forum contro la Scavolini Banca Marche Pesaro, messa al tappeto per 93-65 sebbene, tra i marchigiani, Cavaliero infili 17 punti.

Tutti i siti Sky