Caricamento in corso...
09 maggio 2013

Romagnoli lascia la Biancoblù, rinasce la Fortitudo Bologna

print-icon
bia

La Biancoblù Bologna cederà i diritti a Napoli

La società nata sulle ceneri della Fortitudo cederà il suo titolo sportivo. Con questa mossa si intende ricostituire il vecchio club bolognese per riunire tutti i tifosi sotto la storica denominazione. Da stabilire il campionato in cui militerà

La Biancoblù Bologna (Legadue Basket) chiude la sua attività. Si prospetta la cessione del titolo sportivo a Napoli. Il presidente biancoblù, l'imprenditore Giulio Romagnoli, in una dichiarazione annuncia, oltre alla sua uscita di scena, che "F2011 ha avviato tutte le iniziative che, tramite la iscrizione a un campionato senior e con l'obiettivo prioritario della riunificazione del tifo in una unica realtà sportiva, porteranno alla rinascita e alla ridiscesa in campo della storica Fortitudo Pallacanestro a partire dalla prossima stagione 2013-2014".

Resta da capire quale sarà il campionato senior, per ora sarebbe la serie C, ma con la decimazione delle società per la crisi economica potrebbe risalire. Salvo wild card che però non sono previste. Questa "iniziativa sarà tesa - spiega Romagnoli - a non disperdere bensì a valorizzare e divulgare il patrimonio storico e i valori sociali e morali della Fortitudo e dei suoi Tifosi; essa rappresenterà il definitivo superamento di tutte le esperienze sportive nate a seguito dell'esclusione dai campionati della storica Fortitudo".

"Nell'ottica di una definitiva riunificazione e riconciliazione la nuova Società avrà un codice di affiliazione inedito (Pallacanestro Bologna 1932, e quindi non più quello della Biancoblù, ndr) e richiederà l'attribuzione del nome Fortitudo Pallacanestro Bologna, della matricola 00103 e disputerà il prossimo campionato nella categoria più alta possibile nel rispetto dei regolamenti Federali e del budget disponibile".

"Contestualmente, pur confermando il mio impegno futuro a sostegno di F2011 e per il buon esito della presente iniziativa, sono a comunicare la mia volontà di non ricoprire alcuna carica all'interno della nascitura società sportiva. A tutela della serietà e fattibilità del progetto è stata individuata in Marco Calamai la persona che ne sia al contempo coordinatore e garante di fronte ai tifosi ed alle Istituzioni sportive, cittadine e nazionali".

Tutti i siti Sky