Caricamento in corso...
05 settembre 2013

E' ancora grande Italbasket, battuta anche la Turchia

print-icon
bel

Marco Belinelli, uno dei trascinatori dell'Italia contro la Turchia

EUROPEI 2013. La squadra di Pianigiani bissa il successo dell'esordio contro la Russia sconfiggendo i temibili turchi con il punteggio di 90-75. Marco Belinelli e Pietro Aradori trascinatori degli Azzurri. Ottima la prova di Gentile. Sabato la Finlandia

Continua a stupire l'Italbasket agli Europei in Slovenia. Dopo l'ottimo successo sulla Russia, gli azzurri di Simone Pianigiani hanno sconfitto con un perentorio 90-75 la temibile Turchia che all'esordio aveva incassato un'inaspettata sconfitta dalla Finlandia.

Vince la squadra - L'Italia conduce il match con autorità dall'inizio alla fine facendo registrare passi avanti rispetto alla pur strepitosa gara contro la Russia. Anche stavolta vince il gruppo, capace di esaltarsi con uomini diversi a seconda delle situazioni. Sugli scudi un grandissimo Nicolò Melli, che con Cusin carico di falli ha offerto una prova di livello assoluto sotto i tabelloni con 14 punti (record personale in azzurro) e 10 rimbalzi.
Ancora tanto apporto dalla panchina e dagli ormai soliti punti di riferimento Belinelli e Aradori. E nella giornata in cui Datome rimane a zero punti pur dando tantissimo ai compagni, Melli e Gentile spaccano la gara facendo sembrare i giganti turchi Nba impacciati comprimari.
Parziali sempre in favore degli Azzurri, tranne l'ultimo, (22-19, 22-15, 30-23, 16-18) con Aradori alla fine miglior marcatore, autore di 20 punti. 

Le facce giuste - "Una partita eccellente - commenta il ct Simone Pianigiani - vinta con grande merito dai ragazzi che oggi hanno dominato la gara contro un avversario molto fisico e con grande esperienza. Non era facile ripetersi dopo la grande fatica di ieri contro i russi e questa può ben definirsi una vittoria mentale. Abbiamo 8 giocatori che per la prima volta partecipano a un Europeo e manchiamo di esperienza, vedi i 28 liberi tirati dalla Turchia contro i nostri 11. Non siamo ancora neanche vicini alla qualificazione ma con due vittorie di fila siamo lì. La partita contro la Finlandia sarà dura e da non sottovalutare. Lo spirito è senza dubbio quello giusto così come le facce che ho visto in campo".

Tutti i siti Sky