Caricamento in corso...
07 settembre 2013

Italbasket, il tris è servito: Finlandia sconfitta 62-44

print-icon
ita

Pietro Aradori contrasta Koponen nella sfida tra Italia e Finlandia (Foto Getty)

EUROPEI 2013. Dopo i successi contro Russia e Turchia , gli azzurri piegano anche gli scandinavi e accarezzano l'accesso alla seconda fase. Sofferenza in avvio, poi Datome, Cinciarini e Gentile confezionano la vittoria. Pianigiani: "Orgoglioso dei ragazzi"

Tre vittorie in altrettanti incontri. Prosegue la marcia dell’Italbasket agli Europei in Slovenia: i successi contro Russia e Turchia trovano ulteriori conferme anche contro la rivelazione Finlandia, sconfitta 62-44. Un risultato che proietta gli azzurri ad un passo dalla seconda fase della rassegna continentale.

Avvio a rilento, poi è dominio – Meglio gli scandinavi nel primo quarto, che chiudono avanti 17-14, ma l’Italia trova il sorpasso a 52 secondi dal riposo ed all’intervallo conduce 30-26. Nel terzo quarto Cinciarini suona la carica, Aradori lo emula nonostante il sussulto di Koponen, che fissa sul 46-34. Nell’ultima parte di gara irrompono anche Gentile e Cusin, oltre alla tripla di Belinelli che spegne le velleità finniche. La sfida di domenica, contro la Grecia, può valere il pass matematico per la seconda fase.

Pianigiani, “Orgoglioso dei miei giocatori” - A questo punto, per l’Italia, sarà sufficiente vincere una delle due gare rimanenti contro Grecia e Svezia, oppure basterebbe il successo della Turchia sulla Svezia. Simone Pianigiani, ct azzurro, ha espresso tutta la sua soddisfazione: “Stasera non è stato facile vincere. Abbiamo dimostrato una forza mentale davvero importante mettendo tutto sul campo con grande sacrificio e costringendo la Finlandia a segnare 9, 8 e 10 punti nel secondo, terzo e ultimo quarto. Sapevamo che avrebbero deciso loro il ritmo, quindi abbiamo preparato la gara in modo diverso. Pensavo che avremmo segnato di più ma in difesa i ragazzi sono stati eccezionali e pronti a cambiare pelle. Nell’ultima giornata troveremo una Svezia più tonica di noi dopo tutto quello che abbiamo speso: sarebbe una beffa uscire”.

Russia quasi eliminata, Grecia ok – Perdendo 81-62 contro la Svezia, la nazionale di Karasev è virtualmente fuori dall’Europeo, sebbene le tre sconfitte in altrettante gare non eliminino matematicamente i russi. La Svezia sale invece a 4 punti in attesa delle sfide contro Turchia ed Italia, quest’ultima in programma lunedì. La Grecia regola 84-61 la Turchia e condivide con gli azzurri la leadership del raggruppamento.

Tutti i siti Sky