Caricamento in corso...
29 dicembre 2013

Brindisi ferma Siena e torna in vetta. Vince anche Milano

print-icon
ale

Alessandro Gentile è stato uno dei grandi protagonisti del successo di Milano con 17 punti (Getty)

Cinque squadre al comando. Il responso della 13esima giornata di Serie A arriva dall'attesissimo confronto vinto dai pugliesi 71-67 sul Montepaschi. L'Armani stende Avellino, bene anche Roma

Cinque squadre al comando, un plotoncino marcato stretto da Milano, destinata a crescere ancora dopo l'arrivo di Hackett. Brindisi ferma Siena, al secondo ko consecutivo, e ritrova la testa della classifica assieme a Roma, Sassari e Cantù. Il responso della 13esima giornata di andata di Serie A, l'ultima del 2013, arriva al termine del posticipo, l'attesissimo confronto tra Enel Brindisi e Montepaschi Siena, vinta dai pugliesi per 71-67 con 15 punti di James, gli stessi di Cournooh tra i campioni d'Italia. L'Acea Roma rompe gli argini al PalaCarrara, affondando la matricola Giorgio Tesi Group Pistoia per 85-76 grazie ai 20 punti messi a segno da Hosley e ai 15 di Taylor (il top-scorer è però Wanamaker con 21).

La Pasta Reggia Caserta non smaltisce la sbornia per il gran successo di Santo Stefano a Siena e cola a picco di fronte all'armata Banco di Sardegna Sassari. Gli isolani violano il PalaMaggio dando spettacolo: 82-57 lo score all'ultima sirena, con Green che sigla 19 punti mettendo il dito nella piaga della difesa bianconera. Anche l'altra formazione campana, la Sidigas Avellino, chiude con una pesante sconfitta la trasferta milanese: al Mediolanum Forum, l'EA7 Emporio Armani straripa sino al 94-58 conclusivo, mettendo in mostra le 'mani calde' di Gentile e Langford, autori di 17 punti a testa. Approfitta del fattore campo anche l'Acqua Vitasnella Cantu', che si aggiudica per 89-78 la sfida con la Sutor Montegranaro, messa al tappeto dai 21 punti di Aradori (stesso bottino per Mayo) e dai 20 dell'altro Gentile, Stefano.

Cremona e Pesaro sempre più 'maglie nere' della graduatoria: la Vanoli, alla quale Pancotto non ha saputo dare un'inversione di tendenza dopo l'esonero di Gresta, subisce al PalaRadi la Cimberio Varese, che fa suo uno dei tanti derby lombardi della stagione regolare per 94-75 con 25 punti di Sakota (23 per Kelly e Rich tra i padroni di casa). La Victoria Libertas perde invece per 75-65 la classica dell'Unipol Arena contro la Granarolo Bologna, con la sola consolazione dei 23 punti di Anosike (22 di Hardy tra le Vu Nere).

Tutti i siti Sky