Caricamento in corso...
14 dicembre 2014

Reggio Emilia ferma Venezia. Tre in vetta: c'è anche Milano

print-icon
gri

Impresa della Grissin Bon Reggop Emilia a Venezia: ora è in vetta (Foto pallacanestroreggiana.it)

La Grissin Bon ferma la capolista andando a vincere in Laguna 68-59 e l'aggancia in testa alla classifica dove c'è anche l'Emporio Armani: 78-71 a Caserta. Bene Capo d'Orlando (79-71 al Cantù) e Pesaro (80-73 a Cremona)

Dopo gli anticipi Reggio Emilia vince a Venezia, Milano piega in casa la Pasta Reggia Caserta e l’aggancio in testa è servito. Dopo la decima giornata del campionato di Serie A di Basket, in testa alla classifica (con 16 punti) ci sono tre squadre: l’Emporio Armani Milano, la Grissinbon Reggio Emilia e l’Umana Venezia.

Si vede subito che non è la solita Milano, anche per le energie spese in settimana contro il Panathinaikos. L’Ea7 è trascinata dalle incursioni di Ragland, da Gentile (21 punti, miglior marcatore) e Samuels (17), ma la partita la gira più che altro la difesa dei biancorossi quando sale di colpi, mettendo il corpo addosso agli avversari e non concedendo spazio 'in vernice'. La squadra di Markovski resiste per 35', tenuta in piedi dalle penetrazioni di Moore (12 punti) e dai canestri di Young (17 punti, migliore dei suoi). Nell'ultima frazione però i bianconeri si ritrovano sotto anche di 11 (massimo distacco) e hanno il serbatoio troppo a secco per tentare la rimonta. Milano centra così la sua quinta vittoria consecutiva in campionato, mentre Caserta resta ancora ultima e a bocca asciutta in questa stagione.

Pur senza Kaukenas e Darjus Lavrinovic, la Grissin Bon Reggio Emilia infligge la prima sconfitta interna della stagione all'Umana Reyer e aggancia Venezia in testa alla classifica. Decisiva, per la squadra di Menetti, una ripresa in cui i reggiani hanno alzato l'intensità, soprattutto difensiva, sfruttando al meglio le consuete amnesie veneziane. Perché la squadra di Recalcati aveva iniziato con il piglio giusto l'incontro, con grandissima concentrazione sia in attacco che in difesa, dominando fin dal primo quarto e allungando ulteriormente nel secondo parziale. Gli ospiti cominciano a reagire però già prima dell’intervallo lungo al quale la Grissin Bon arriva con appena dodici punti di ritardo. La reazione continua fino al sorpasso firmato da Lavrinovic (52-53) a metà dell’ultimo quarto. A questo punto Venezia non riesce più ad andare a segno(1/15 negli ultimi 10') e Reggio Emilia chiude sul 68-59.

L'Upea Capo d’Orlando sfata il tabù casalingo contro Cantù e vince la terza partita di fila al PalaFantozzi. Un successo di squadra dei paladini che sono a piu' otto dall'obiettivo stagionale della salvezza e a meno due dal sogno Play-off alla vigilia di due trasferte quasi proibitive a Brindisi e Milano da affrontare con un organico ridotto all'osso dagli infortuni di Nicevic, Bianconi e Pecile. Ma Cantù, pur con l'impegno di Coppa in mezzo, non ha saputo approfittarne. Vittoria meritata anche per Pesaro che espugna il campo di Cremona 73-80 al termine di una partita prima giocata in sofferenza e poi dominata nei minuti finali. La Vanoli dal canto suo è in un periodo si scarsa forma, anche se il primo tempo aveva illuso i biancoblu. Da segnalare il record di punti di Luca Vitali che ha superato quota duemila in Serie A.

Nell'ultima gara della giornata, molto bene l'OpenjobMetis Varese capace di sconfiggere 83-73 Bologna che si riprende il suo PalaWhirpool.

Tutti i siti Sky