Caricamento in corso...
29 marzo 2015

Salta il Banco, vince l'Olimpia. Venezia ritrova il successo

print-icon
oli

Continua la marcia dell'Olimpia Milano in vetta alla classifica

Nel big match della 24.a giornata del campionato di basket la squadra di Banchi s'impone 97-80 su Sassari e consolida il primato in classifica. L'Umana ritrova la vittoria, la Grissin Bon espugna Capo d'Orlando. Varese battuta in casa

Nel big match della 24.a giornata del campionato di basket l'Olimpia Milano batte il Banco di Sardegna Sassari 97-80 e prosegue spedita la marcia in vetta alla classifica tenendo a debita distanza l'Umana Venezia. La squadra di Banchi domina per tutto l'incontro trascinata dai 20 punti a testa di Gentile e Brooks. Dyson, da solo, e dall'alto dei suoi 27 punti messi a referto non basta a Sassari per conquistare un successo che avrebbe potuto riaprire la lotta al vertice. Resta dunque seconda l'Umana Venezia che riscatta la brutta sconfitta della scorsa settimana a Caserta piegando Pesaro (84-72) distanziando proprio Sassari raggiunto a sua volta dalla Grissin Bon Bologna grazie al successo ottenuto, in trasferta, a Capo d'Orlando, contro l'Upea 73-67.

Trento infila la quinta vittoria negli ultimi sei incontri ed anche una volitiva Caserta si deve arrendere. Sanders e compagni offrono un'altra gara di grande sostanza e si mantengono al quinto posto della classifica in coppia con Brindisi. La squadra bianconera ha dovuto faticare per avere la meglio contro una Pasta Reggia che ha provato in tutte le maniere a fermare i ragazzi di coach Buscaglia. Finsce 73-66 in favore dei trentini. Il PalaRadi è ormai terra di conquista e questa volta è l'Acea Roma a portare a casa due punti (74-71). Una partita decisamente brutta, risolta dai giallorossi soprattutto con il tiro da tre punti con un 12 su 21 davvero importante. Cremona ha pagato la stanchezza in un finale punto a punto.

Varese non festeggia la sua gara numero 2000 nella massima serie e perde in casa contro l'Enel Brindisi che espugna il parquet dell'Openjometis con un inequivocabile 93-82. E' bastato poco alla sapiente regia di Green per far esplodere un Hanga sopra le righe ed un Anosike ritornato signore degli anelli, e per far riassaporare al Paladelmauro il gusto di una vittoria che mancava dal 13 dicembre. Un successo (96-79) fondamentale per restituire fiducia e serenita alla Sidigas Avellino, mentre la Virtus Bologna conferma la sua scarsa dimestichezza ad imprese esterne. In posticipo si affronteranno Pistoia e Cantù.

Tutti i siti Sky