Caricamento in corso...
20 aprile 2015

L'Olimpia crolla a Capo d'Orlando. Vince Venezia, Sassari ko

print-icon
mil

Dopo aver perso il recupero infrasettimanale contro Cantù, l'EA7 cade per la seconda volta consecutiva nella 27.a giornata del campionato di basket. L'Upea vince 71-57. Recupera punti l'Umana che batte Trento. Varese sconfigge il Banco di Sardegna

Seconda sconfitta consecutiva per l'Ea7 Emporio Armani Milano. Dopo aver perso il recupero con Cantù, i campioni d'Italia subiscono la gran serata dell'Upea Capo d'Orlando nel posticipo della 27esima giornata di Serie A. L'Olimpia crolla in Sicilia per 71-57, colpita ed affondata dai 16 punti di McGee, top-scorer dell'incontro. Scivolone casalingo per il Banco di Sardegna Sassari, che perde ulteriore terreno dalle primissime posizione subendo al PalaSerradimigni una Openjobmetis Varese determinata e 'corsara', capace di espugnare il parquet sardo con il punteggio di 79-71. Tra i biancorossi di Caja si distingue Maynor, autore di 21 punti, uno in più del compagno di squadra Eyenga e del rivale di giornata Sanders.

Va alla Pasta Reggia Caserta il derby con la Sidigas Avellino: i bianconeri vincono al PalaMaggiò per 74-70 e ringraziano, in primo luogo, i 28 punti di uno scatenato Ivanov (tra gli irpini, Gaines si ferma a 27). Passo forse decisivo in chiave play-off per l'Acea Roma, che dilaga al PalaTiziano regolando per 80-58 una Enel Brindisi che non riesce mai ad 'accendere' il suo gioco. I capitolini invece hanno la fame giusta e sfruttano la vena realizzativa di Ebi e Stipcevic, capaci di contribuire alla causa con 38 punti complessivi (17 di Mays tra i pugliesi). Affermazione convincente anche per la Giorgio Tesi Group Pistoia, che al PalaCarrara stoppa la rampante Grissin Bon Reggio Emilia per 92-78 nonostante i 22 punti, tra gli ospiti, del sempre ispirato Lavrinovic.

La Granarolo Bologna soffre ma alla fine ha la meglio per 89-85 della Consultinvest Pesaro in una classica che riesce ad entusiasmare i tifosi della Unipol Arena. I marchigiani possono consolarsi solo per i 23 punti siglati da Lorant, le Vu Nere ne contano 19 di Ray e 18 di Mazzola. Nell'anticipo di ieri, l'Umana Venezia si conferma la seconda forza della stagione regolare superando la rivelazione Dolomiti Energia Trento per 89-85 con 21 punti di Goss e Viggiano.

Tutti i siti Sky