Caricamento in corso...
03 giugno 2015

Venezia corsara a Reggio Emilia, vantaggio 2-1 nella serie

print-icon
vig

Jeff Viggiano guida Venezia al successo: chiuderà con 8 punti (foto da Twitter @REYER1872)

In gara 3 la Reyer espugna meritatamente il PalaBigi 76-70 e riporta dalla sua l'inerzia della semifinale, trascinata da un ottimo Peric e ben coadiuvata dalla coppia Goss-Ress. La Grissin Bon deve fare i conti con l'infortunio di Lavrinovic

di Pietro Colnago
Dopo averlo perso in gara 2 Venezia si riprende il fattore campo nella serie di semifinale con Reggio Emilia, vincendo in trasferta gara 3 per70-76. Entrambe le squadre cominciano la sfida affidandosi alle rispettive certezze: Viggiano per Venezia e Cinciarini per Reggio tengono i due quintetti a contatto.

Equilibrio costante - L’equilibrio non si rompe neanche quando i padroni di casa scelgono di affidarsi alla verticalità di Chikoko, che per tre volte vola sopra il canestro avversario. Si arriva al 23 pari alla prima sirena con un lampo di Goss. Ad inizio secondo quarto è la Reyer a piazzare un parziale di 6-0 con un quintetto senza lunghi, affidandosi all’aggressività difensiva e alla velocità di Viggiano. Reggio si blocca e Ress, da gran veterano, ne approfitta per segnare tre triple in fila e mandare Venezia negli spogliatoi sul +8 (35-43).

La via del canestro perduto - Nella ripresa si segna col contagocce: Goss da lontano e Peric da sotto spingono Venezia sul +14 e Reggio, che deve fare i conti con l’infortunio di Lavrinovic, finisce il quarto con il solo Della Valle a far faticare la difesa avversaria. Nell’ultimo periodo Reggio cerca di ritrovare la via del canestro perduto: sembra trovarla oltre la linea del tiro pesante con Diener, Polonara e Silins per avvicinarsi fino a -4, ma la rimonta si schianta sulla tripla del solito Ress che danza sul ferro e riporta Venezia in paradiso.

Tutti i siti Sky