Caricamento in corso...
13 settembre 2015

Belinelli l'incontentabile: "Bene, ma non abbiamo ancora fatto niente"

print-icon

VIDEO. Dopo la convincente prova contro Israele che ha portato l'Italia ai quarti, la guardia dei Kings guarda già avanti: "Sappiamo dove dobbiamo arrivare". Anche Alessandro Gentile, top scorer azzurro del match: "Il nostro girone a Berlino ci ha fatto crescere, ma teniamo i piedi per terra"

"Non abbiamo fatto ancora niente: sappiamo dove dobbiamo arrivare”. Marco Belinelli non si accontenta della grande prova dell’Italbasket, capace di conquistare i quarti di finale all’Eurobasket con un +30 su Israele, e guarda già avanti. 

 

"Qui tutti hanno talento" - "Sapevamo che giocavamo contro una squadra che aveva disputato un ottimo primo girone e, dunque, abbiamo iniziato il match di stasera in modo molto aggressivo. Siamo stati molto bravi nell'uno contro uno. Abbiamo lavorato bene e lo si è visto in campo. Continuiamo così". La squadra ha mostrato un’ottima prova corale: "Qui tutti abbiamo talento. Stasera sapevo che avrebbero raddoppiato spesso su di me e per questo ho fatto girare molto la palla. Sapevo che i miei compagni avrebbero fatto bene, tipo Alessandro Gentile che è stato molto bravo”, ha aggiunto.

Gentile: "Una gara aggressiva" - Alessandro Gentile, che ha realizzato 27 punti (il suo record con la maglia azzurra), è d’accordo con lui: “Non abbiamo ancora fatto nulla. Avevamo bisogno di aggredire subito la partita e siamo stati bravi nel farlo: sapevamo che non dovevamo lasciare spazio all'Israele e abbiamo approcciato al meglio il match. Abbiamo avuto un girone preliminare, a Berlino, fra i più duri della storia: questo ci ha aiutato a crescere ma guardiamo avanti. Anche la prossima gara, sicuramente sarà molto dura, chiunque sia il nostro avversario", ha concluso il capitano dell’Olimpia Milano.

 

Gentile: "Buona Italia, ma piedi per terra"

Tutti i siti Sky