Caricamento in corso...
15 ottobre 2015

Eurolega, Sassari sprecona: sconfitta all'esordio contro il Darussafaka

print-icon
sas

Reggie Redding contrasta Brent Petway (foto getty)

Nel girone D il Banco di Sardegna, avanti di 4 punti nell'ultimo quarto, si fa raggiungere dai turchi e ai supplementari perde 83-74. Ai sardi non bastano i 14 punti di Stipcevic e i 12 di Haynes

di Pietro Colnago

Sassari perde il suo esordio in Eurolega dopo aver assaporato la vittoria fino a un minuto dalla sirena dei regolamentari: getta al vento 5 punti di vantaggio commettendo due errori imperdonabili e concede al Darussafaka la vittoria dopo un tempo supplementare.

Comincia la partita con una buona intensità Sassari. Al talento offensivo di giocatori come Eyenga e Varnado, la Dinamo accoppia una cattiveria difensiva che l’anno scorso la squadra di Sacchetti non aveva e, nonostante un Savas che segna tutti i primi punti del Darussafaka, il Banco scappa via con la forza della sua panchina: De Vecchi con la tripla nel primo quarto, Stipcevic e D’Ercole con 5 punti all’inizio del secondo mandano la Dinamo al massimo vantaggio, 15-27, prima che i turchi trovino la reazione con i due veterani Erden e Arslan e arrivino addirittura al sorpasso con Bjelica all’intervallo.

Nelle ripresa però la Dinamo mette sul campo ancora tutta la sua energia. Eyenga suona la carica e i sardi entrano nell’ultimo quarto con 4 punti di vantaggio. È una lunga volata: Haynes trova i canestri che sembrano profumare di vittoria ma nell’ultimo minuto due errori madornali in difesa concedono a Bjelica la tripla del pareggio sul 66. Nel supplementare il Darussafaka ha più benzina: Redding e Predzlic affossano la Dinamo costretta ad arrendersi sull’83-74 finale.

Tutti i siti Sky