Caricamento in corso...
24 ottobre 2015

Trento ha più Energia dell'Enel, prima vittoria per Cantù

print-icon
bri

Negli anticipi della quarta giornata del campionato di basket l'Enel viene sconfitta in casa 81-71 dalla Dolomiti Energia, mentre l'Acqua Vitasnella conquista il primo successo stagionale contro la Manital Torino battuta 80-70 con Abass autore di 26 punti

Trento espugna il PalaPentassuglia e batte Brindisi 71-81, approfittando dell'assenza di Reynolds e della prestazione scadente dell'Enel. Basta poco, ad avvio di gara, a Trento per distaccare i padroni di casa: già all'8' il punteggio e' di 10-19. La gara procede poi su equilibri che sembrano difficilmente scalfibili, eccezion fatta per qualche timido quanto breve risveglio per i padroni di casa che nel secondo quarto con un parziale di 7-0 riaccendono le speranze dei tifosi.
 
Al 19' Trento ingrana la marcia, approfittando degli errori difensivi di Brindisi e corre avanti di 14 punti (30-44). Al 33' arriva il piu' 17 per la Dolomiti Energia, ma seguepoi anche la reazione dell'Enel che a tre minuti dalla fine sembra riemergere dal baratro accorciando le distanze (67-74). Trento resta in partita fino alla sirena, e Brindisi non puo' far altro che limitare al minimo la differenza canestri. Il verdetto, a fine partita, è amaro per l'Enel, non soltanto per il risultato ma anche, come rimarcato da coach Bucchi, per le statistiche; 3 su 20 la percentuale al tiro da tre, al confronto di un 6 su 14 dei trentini che non e' certo eccellente ma che ha senza dubbio pesato sul risultato finale. Per Trento, un sabato in testa alla classifica.



Prima vittoria di Cantù alla quarta giornata di campionato contro una Torino ostica che è sempre avanti e poi si fa superare nell'ultimo quarto. Decisiva la prestazione di Abass che va a segno nei momenti cruciali e trascina i suoi nel finale. Subito avanti Cantù che parte bene trascinata da Ross al tiro da tre, ma dopo l'11-6 del 4 minuto, Torino recupera grazie al suo centro Ivanov, immarcabile sotto canestro. Laganà esce per un brutto infortunio e all'8 minuto gli ospiti si portano avanti sul 17-19. Giachetti porta a casa il massimo vantaggio sul 17-21 in chiusura di primo quarto. Anche nel secondo quarto Cantù fatica a trovare i giusti cambi difensivi e subisce le incursioni di Ivanov ed Ebi. Abass prova a tenere in gioco i brianzoli con due azioni con fallo subito. E' parità 34-34 a un minuto dal fischio del primo tempo. Abass va di nuovo a segno da tre a 30 secondi dalla fine ma risponde subito Ebi e si va negli spogliatoi con Torino avanti di una lunghezza.

Nel terzo quarto è di nuovo Torino a mettere la testa avanti con un devastante miniparziale di 0-9 nei primi tre minuti. Al 15' e' 42-50, con Cantù che si risolleva di nuovo grazie alla tripla di Abass e al rimbalzo offensivo di Berggren. Punteggio in stallo con nessuna delle due squadre a segno e troppe palle perse per i padroni di casa che non riescono a riagganciare gli avversari. Al 27' Abass e Hall vanno a segno dalla massima distanza. Si arriva al meno 2 (53-55) per i padroni di casa a un minuto dalla fine del terzo parziale. Robinson però è il folletto che spariglia le carte nell'area avversaria, ancora niente da fare per Cantu' che chiude il terzo quarto sotto di 5 punti.

Abass si conferma la spina nel fianco dei torinesi. In principio di ultima frazione va a segno da tre poi ruba palla e va in schiacciata. Cantù è a meno uno (59-60) al 32'. Il pareggio arriva al 34' con Heslip da tre (62-62). Il solito Robinson non molla la presa e va in contropiede 62-66 al 35'. Berggren stoppa Ivanov e le giocate di Abass fanno rientrare Cantù in partita. Controsorpasso a due minuti dalla fine: Cantù va sul 73-70 con il 26esimo punto di uno stratosferico Abass. Sui secondi finali Heslip da tre (76-70) e tre tiri che non vanno a segno per Torino. Ross in lunetta a 15 secondi dalla fine sigla la vittoria.

Tutti i siti Sky