Caricamento in corso...
02 novembre 2015

Caserta sbanca Bologna nel posticipo, all'overtime è 85-90

print-icon
cin

Cinciarini è stato uno dei protagonisti del successo di Caserta a Bologna (Ciamillo/Castoria)

La Pasta Reggia trova il secondo successo di questo campionato nel Monday night della quinta giornata di Serie A. Per l'Obiettivo Lavoro è il quarto ko stagionale

Caserta ha vinto dopo un supplementare, ridimensionando le ambizioni della Virtus Bologna, brutta e inconcludente, che non è mai stata in vantaggio, ma è sempre stata costretta a rincorrere. Nei primi tre quarti Caserta ha guidato anche in doppia cifra (30-19, 46-35) prima che Bologna toccasse la parità a quota 50. Negli ultimi 10' Bologna è risalita da -7 (60-67) per il 69-69, poi punto a punto fino al 76-76 che è valso il supplementare. Nei 5' dell'overtime la Virtus è andata avanti 82-81, poi 84-84, ma lì si è fermata e Cinciarini a 30" dalla sirena ha messo l'unica sua tripla della partita (su 7) per il +3 (87-84).Poi liberi singoli di Mazzola, mentre l'1/2 dalla lunetta dell'ex Gaddefors (a 14") ha scritto il +3 che ha portato alla vittoria con i due liberi di Cinciarini sul fallo virtussino. Senza Ray e con Pittman a mezzo servizio, Bologna senza un play vero ha giocato sulle iniziative individuali (Mazzola, Gaddy e Odom) senza cercare di costruire un gioco plausibile contro Caserta che peraltro con 14 palle perse nel secondo tempo (sulle 19 totali) ha favorito il rientro di Bologna.
 


Caserta, senza Jones e Siva, ha puntato sull'esperienza di Amoroso (altro ex) e Cinciarini (ottimo in regia), oltre alla grinta dell'ex Gaddefors, per guidare una gara che con qualche errore in meno ai liberi di Hunt avrebbe condotto in porto ben prima.

Tutti i siti Sky