Caricamento in corso...
05 novembre 2015

L'Olimpia stecca ancora in Eurolega, la Cedevita passa al Forum

print-icon
luk

Luka Babic festeggia la vittoria della Cedevita Zagabria sull'Olimpia Milano (Getty)

I giovani terribili della squadra di Zagabria piegano 77-68 il team di Repesa. La nuova sconfitta casalinga complica la via verso la Top 16 di Milano. All'Ea7 non bastano i 19 punti di Gentile. Per sperare bisogna ora vincere a Limoges

Una difesa che concede tiri facili, un attacco che fatica a giocare d'insieme e quella pressione dovuta all'obbligo di vincere che manda in tilt l'Ea7 nei momenti chiave della gara. E' una brutta Milano quella che cade nuovamente al Forum di Assago in Eurolega contro i giovani del Cedevita Zagabria 77-68. La sconfitta complica il passaggio alle Top16. Milano infatti ora ha un record negativo (1-3) nonostante le tre partite già giocate al Forum nel girone e diventerà fondamentale vincere giovedì prossimo a Limoges, squadra che condivide con i biancorossi l'ultimo posto, per non salutare subito le speranze di qualificazione.

 

Cattivo finale - A condannare l'Ea7 l'ormai solita maledizione del finale di gara, che era già costata la sconfitta alla squadra di Repesa con Efes e Olympiacos e che aveva rischiato di tradire anche con Vitoria (successo di 2 dopo essere un vantaggio di 20): sul 61-61 Milano smette di attaccare il canestro, si accontenta dei tiri che la zona croata gli concede e subisce un parziale di 16-7 che chiude la gara.

 

Il dolce ritorno del Poz - Ritorno dolce in Italia per Gianmarco Pozzecco, ex bandiera di Varese e ora assistente allenatore del Cedevita al fianco del figlio di Jasmin Repesa, Dino; amaro momento amarcord invece per il coach dell'Ea7, lo scorso anno allenatore dei croati e mentore di molti dei giovani avversari su cui spicca il talento del 19enne figlio d'arte Marko Arapovic (il padre fu compagno di Drazen Petrovic al Cibona), la tecnica di Miro Bilan e il sangue freddo di Luka Babic. Il trio manda in estasi Marcelo Brozovic e Ivan Perisic dell'Inter, presenti in tribuna a tifare per i croati. A Milano non bastano i 19 punti di Gentile: il capitano di Milano ha sofferto i raddoppi della difesa croati che lo hanno mandato fuori ritmo ma e' l'ultimo ad arrendersi insieme a Simon e Lafayette in un Forum che rumoreggia.
 

Tutti i siti Sky