Caricamento in corso...
29 novembre 2015

Milano batte Cantù, Reggio Emilia frena Pistoia, Brindisi ok

print-icon

Milano vince a Cantù e vola solitaria in classifica. Venezia non entusiasma, ma batte Caserta 65-58, mentre i vicecampioni d’Italia bloccano Pistoia ed agganciano il gruppo a quota 12 in classifica, tra cui anche i toscani. Nell’anticipo della 9° giornata Brindisi ha battuto Varese 80-74

Cantù-Milano 71-78 - Il posticipo domenicale, che poi è il derby lombardo, premia la squadra di Repesa che vince al Pianella di Cantù per 78-71. Complice la sconfitta di Pistoia, l'Olimpia può festeggiare la vetta della classifica in solitaria. Grande prestazione per l'Ea7 che è più attenta nell'organizzare il gioco, grazie anche ad Oliver Lafayette, autore di 18 punti. Tra i brianzoli da segnalare l'ottimo esordio di Johnson, miglior marcatore della gara con 28 punti.

 

Pistoia-Reggio Emilia 77-80 - La squadra di casa, forte dell'appoggio del pubblico, prova a indirizzare la gara subito nel primo periodo andando avanti di nove punti. Ma Reggio rientra nel secondo periodo con le triple di Kaukenas, che valgono il sorpasso sul 34-35. Pistoia riprende il comando delle operazioni fino a metà terzo tempo, quando la Grissin Bon è di nuovo avanti (50-51). Un parziale di 7-0 permette agli ospiti di presentarsi avanti all'inizio dell'ultimo tempo. La tripla di Silins del +9 sembra chiudere il discorso, ma la squadra di Esposito torna a un solo punto di distanza a 20 secondi dalla fine (77-78) con due liberi di Antonutti. Della Valle dalla lunetta è preciso per il +3, Moore invece fa 0/2 e per Reggio è festa. Questo successo permette ai vicecampioni d'Italia di agganciare il gruppo a quota 12 in classifica, tra cui anche Pistoia, il cui primato in classifica ora vacilla. 

 

Venezia-Caserta 65-58 - Un organico decisamente superiore e una difesa a tratti molto convincente permettono all'Umana Reyer Venezia di tornare al successo in campionato, dopo la pesante sconfitta di Milano, piegando la Pasta Reggia Caserta dell'ex coach lagunare Sandro Dell'Agnello in un incontro tutt'altro che spettacolare e segnato da molti errori su entrambi i fronti. A parte l'1-0 iniziale degli ospiti, i padroni di casa conducono per tutto il match, con un margine anche di 14 punti, ma senza mai chiudere definitivamente la partita, anche grazie alle buone percentuali iniziali di Caserta, priva del play titolare americano Siva. La Pasta Reggia è riuscita, dopo le battute iniziali, a rientrare solo una volta ad un solo possesso di ritardo dagli avversari. Ma, nell'opaca serata dell'Umana Reyer, a salvarsi veramente nel grigiore generale sono stati solo Peric e Owens, con Green, migliore per valutazione e autore di ben otto assist.

 

Brindisi-Varese 80-74 - Dopo tre sconfitte di fila, Brindisi torna a vincere. Lo fa nel terzo anticipo della nona giornata di Serie A, superando 80-74 Varese al PalaPentassuglia. Zerini con 20 punti, Kadji con 18 e Banks con 17 sono i protagonisti del successo dell'Enel, con la Openjobmetis che crolla nel secondo tempo. Nelle fila varesine si salvano Faye (18 punti) e Kuksiks (16 punti). In classifica Brindisi sale a quota 10, Varese resta ferma a 8 in compagnia di Capo d'Orlando.

 

Chiudono la nona gioranta i posticipi serali di lunedì 30 novembre, Capo d'Orlando-Sassari e Pesaro-Cremona.

 




Tutti i siti Sky