Caricamento in corso...
20 gennaio 2016

Messina come Churchill: “Vi prometto lacrime e sangue”

print-icon
mes

Ettore Messina, allenatore dell'Italbasket (foto getty)

Il nuovo ct dell'Italbasket si presenta citando grandi personaggi della storia: "Mi piacerebbe da matti potervi garantire che andremo a Rio, ma questo non lo posso fare. Non posso essere il vostro Roosevelt, ma vi assicuro che faremo di tutto per andare all'Olimpiade"

"Mi piacerebbe da matti potervi garantire che andremo a Rio, ma questo non lo posso fare. Non posso essere il vostro Roosevelt, al massimo posso essere il vostro Winston Churchill e promettervi lacrime, sudore e sangue". Così Ettore Messina alla presentazione al Salone d'Onore del Coni, parlando del suo ritorno alla guida della Nazionale di basket e delle possibilità di qualificazione alle Olimpiadi di Rio 2016. "Faremo di tutto – ha aggiunto Messina - per andare alle Olimpiadi, cercheremo di competere al massimo delle nostre capacità che sono molte e poi speriamo di ritrovarci qui per una competizione importante come Rio".

Emozione azzurra - "È un’emozione forte, più forte di quella di 23 anni fa, allora non avevo un’idea precisa di cosa andavo  incontro, è una grande responsabilità. Il preolimpico? Abbiamo le carte in regola per qualificarci per Rio, abbiamo talento, entusiasmo, un vissuto importante perché abbiamo giocato e vinto anche partite  importanti. Ce la giocheremo con tutti quanti". Messina è fiducioso e fa il punto anche sui prossimi impegni della Nazionale. Per il vice-allenatore dei San Antonio Spurs è un ritorno dopo l'esperienza in azzurro dal 1992 al 1997: "Il preolimpico di Torino? L'obiettivo, come sempre nello sport, è competere al massimo livello possibile, poi se hai fatto il massimo e gli altri hanno fatto meglio gli dai la mano. Quando parlo coi ragazzi li sento molto motivati", conclude il ct azzurro.


Petrucci soddisfatto - "Penso che il ritorno di Ettore Messina in Italia sia stato voluto da tutto il mondo dello sport. Non c’è stato nessuno che ha criticato questa scelta e ciò dimostra che è un allenatore che ha dimostrato tutto il suo valore". Lo dice il presidente della Federbasket, Gianni Petrucci, commentando il ritorno di Ettore Messina sulla panchina della Nazionale azzurra. "Penso che non esiste un allenatore al mondo che lo fa gratis, ma stiamo già lavorando per avere il rinnovo dopo il preolimpico perché non dobbiamo far ricadere tutte le responsabilità del preolimpico su Messina", ha precisato Petrucci.

 

Tutti i siti Sky