Caricamento in corso...
21 maggio 2016

Milano pareggia i conti, Venezia ko 78-65

print-icon
gen

Gentile ha trascinato Milano contro Venezia (Ciamillo)

L’Armani ritrova sé stessa ed in gara-2 di semifinale playoff non lascia scampo alla Umana portando la serie sull'1-1: partita a senso unico chiusa dai ragazzi di Repesa già all’intervallo lungo

Impatta la serie sull'1-1 l'EA7 Milano che domina per lunghi tratti gara2 della semifinale scudetto contro la Reyer Venezia (78-65). Una partita a senso unico che dura poco più di un quarto: Milano è aggressiva in difesa, esegue ordinata in attacco e non lascia scampo a rimbalzo (39-27), scappando sul 29-12 al 12' e arrivando già all'intervallo sul +22 (47-25).

Venezia invece sembra la pallida copia di quella fantastica squadra ammirata appena due giorni fa: poca circolazione di palla che porta a tiri forzati (10/37 da tre) e a tante palle perse. Di rabbia e intensità la Reyer riesce a rientrare a -9 al 33', sfruttando l'evidente calo di concentrazione di Milano. Ma le triple di Cerella e Lafayette spengono i sogni di rimonta della squadra di De Raffaele.

"Dovevamo vincere e abbiamo giocato una buona partita - ha commentato a caldo Alessandro Gentile, capitano dell'EA7 -. La difesa deve essere sempre la nostra arma in più". Soddisfatto anche coach Repesa: "Ottimo primo tempo, ma ci siamo rilassati troppo presto. Dobbiamo stare più calmi e concentrati, il nervosismo non porta mai niente di buono". Ora le squadre si spostano sul parquet di Venezia: si torna in campo lunedì sera nella gara che può indirizzare la serie in un senso o nell'altro.
 

Tutti i siti Sky